IL GRILLISMO SECONDO ASSISI PAX

IL GRILLISMO SECONDO ASSISI PAX

share

Il nostro prezioso amico e consulente medico della testata Tuttoggi.info , Dott. Massimo Zuccaccia , ci gira oggi una mail di Padre Gian Maria Polidoro fondatore ed animatore di Assisipax .Il Francescano interviene su un tema di stringente attualità e per i nostri più attenti lettori ci saranno sicuramenti spunti per intervenire  o riflettere.

 “Non desideravo affrontare l'argomento, ma i molti che mi hanno contattato mi hanno convinto a scriverne ed il motivo è questo: dare una risposta a chi mi chiede di disegnare un rapporto tra quel che oggi si dice grillismo e la nostra azione per una civiltà di pace.Ed eccomi pronto.In questi tempi stiamo scoprendo il costo abnorme che in Italia ha la politica. Ogni giorno vengono annunciati nuovi filoni di privilegi che confinano con il sopruso e questo appare ed è grave. C'è stata lungo gli anni una insensibilità alla povertà degli altri che ha permesso un accumulo di benefici, una corrente di denaro a favore dei politici ed una crescita sproporzionata dei politici stessi che di sicuro va fermata; e noi che ci occupiamo di pace dobbiamo lavorare a questo riguardo.Una politica tanto vorace non è credibile e può solo fare del male facendo crescere litigiosità per raggiungere le poltrone. Inoltre il lavoro degli addetti alla politica diminuisce a motivo del tanto tempo da perdere per mantenere il privilegio e passare ad un punto più in alto. Così crescono le poltrone per sistemare amici e concorrenti. C'è anche da considerare che quando gli addetti alla politica sono troppi, oltre che scemare il rendimento per tener dietro alle varie mene, si toglie braccia ed intelligenza a tanti altri lavori di cui l'Italia avrebbe bisogno. In pratica cresce il digerente della nazione e cala il produttivo.Tutto questo non va e giustifica la nostra reazione di gente amica della pace che oltre l'ingiustizia teme un sovvertimento della pace sociale.Perciò io penso che sia nostro compito valutare l'allarme sociale e dare il nostro contributo al riassorbimento del fatto. Ognuno di noi è chiamato a farsi carico di incontrare politici per aiutarli a comprendere la necessità di un cammino più austero. Inoltro vorrei spingere qualcuno ad entrare in politica non per entrare al banchetto, ma per recuperare una idealità forte.Avremo bisogno di coraggio. Diamocelo questo coraggio. Non abbiamo paura di dire e fare la nostra parte, senza odio o disprezzo, ma con grande severità. Non abbiate paura, sarà opera di pace.Sarei inoltre contento che qualcuno di voi aprisse in tal senso un argomento sul forum del nostro sito www.assisipax.org E che Dio vi benedica.fr. GianMaria Polidoro”                 

share

Commenti

Stampa