I venezuelani si rivolgono al bitcoin mining per acquistare i beni di prima necessità - Tuttoggi

I venezuelani si rivolgono al bitcoin mining per acquistare i beni di prima necessità

Redazione

I venezuelani si rivolgono al bitcoin mining per acquistare i beni di prima necessità

Mar, 16/03/2021 - 15:01

Condividi su:


I venezuelani si rivolgono al "bitcoin mining" per acquistare i beni di prima necessità

Mentre il Venezuela sta affrontando la sua peggiore iperinflazione da anni, i venezuelani si sono rivolti alla criptovaluta bitcoin per permettersi i beni di prima necessità.

Il fondatore del sito BitcoinVenezuela.com, Randy Brito, ha stimato come più o meno 100.000 cittadini del Venezuela stiano “estraendo i bitcoin”. La tendenza all’estrazione mineraria è decollata nell’anno 2014, quando la profonda crisi del Venezuela è peggiorata molto a causa del crollo del valore del petrolio.

Così, il mining di bitcoin consiste in persone che utilizzano dei software speciali per eseguire complesse operazioni matematiche e ricevono in cambio un certo numero di bitcoin.

Quanto costa ai Venezuelani minare BTC

I computer che “estraggono” la criptovaluta sono realizzati esclusivamente per questo fine e diversi modelli hanno delle capacità computazionali diverse. Diego, un miner venezuelano, che ha rilasciato un intervista in anonimato ha affermato: “Ci sono computer che danno 800 dollari al mese”, questo è l’equivalente di oltre 77 milioni di bolivar (ovvero circa 34,61 euro) venezuelani nel mercato nero, il che è sufficiente per acquistare le necessità quotidiane. Per fare un confronto, ad esempio, il salario minimo in Venezuela è attualmente di 456,07 bolivar (ovvero circa 0,00020 euro, nemmeno un centesimo).”

“Un computer costa tra i 1000 e i 4000 dollari – spiega Diego – più le tasse doganali”. Ma il mercato globale dell’elettricità fortemente sovvenzionato del Venezuela rende molto redditizio l’estrazione di bitcoin poiché i minatori hanno bisogno di grandi quantità di energia per eseguire operazioni di successo.

Poiché il funzionamento della criptovaluta non è illegale in Venezuela, non esistono regolamenti. Ma i minatori sono andati sottoterra perché da quando la polizia ha iniziato a reprimere le operazioni, secondo Diego.

“Se i SEBIN (acronimo di: Servizi di intelligence bolivariani) scoprono che stai minando, ti accuseranno di riciclaggio di denaro, trarre profitto da attività illecite o rubare elettricità per arrestarti e confiscare i computer. -conclude Diego.

“So di gente che ha avuto la necessità di sborsare l’equivalente di oltre 40.000$ in BTC al CICPC (ovvero l’ufficio investigativo venezuelano)” ha detto a Euronews Alejandro, un altro minatore venezuelano, sotto condizione sempre, come Diego, di anonimato.

Per sapere di più sul mondo del bitcoin Bitcoin Profit.

“Ti estorcono accusandoti di violare i controlli sui cambi e il contrabbando – continua Alejandro – Il SEBIN e il CICP, che operano nel settore minerario, di solito disattivano i computer per utilizzarli o venderli “.

“Loro sanno dove sono i computer minerari: a volte sono molto esposti e si possono vedere persino dalla strada”, ha detto Diego.

“Catturano quelli che si nascondono usando i contatori del Corpoelec (ovvero la società elettrica del Venezuela) rilevando alti indici elettrici – dice quindi Diego – anche SEBIN ha accesso agli IP, quindi sanno chi sta visitando bitmain.com, i principali venditori di computer minerari. “

Chi ottiene bitcoin oggi con il bolivar guadagna molto valore a causa dell’aumento del prezzo del bitcoin rispetto al dollaro. E poiché i tassi di bitcoin-dollaro aumentano e il bolivar perde valore ogni giorno, i residenti sono in grado di ottenere una grande quantità di dollari con pochi bitcoin e quindi ottenere molti bolivar. È un gioco di valute non da poco, dato che, convertendo i bitcoin in dollari e i dollari in boliviar, e visto che, il primo aumenta e l’altro diminuisce, si riesce a fare moltissimi soldi in più rispetto al normale.

“Con i guadagni che guadagno dalle miniere un giorno, posso vivere molto bene per il resto della settimana”, ha detto Diego.

Come si può evincere dal sito il Bitcoin – Notizie, news e novità sul bitcoin e le altre criptovalute, Bitcoin consente alle persone di acquistare servizi e prodotti in tutto il mondo. I pagamenti sono pressoché immediati e le commissioni molto basse. Inoltre, i bitcoin non possono essere regolamentati dal governo ed è molto facile cambiarli all’estero. Di conseguenza, il bitcoin è diventato una risorsa importante per i venezuelani che lottano per acquistare beni di prima necessità nel loro paese colpito dall’iperinflazione.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!