A Gubbio torna protagonista la danza con il nuovo Festival Concorso “Renato Fiumicelli” - Tuttoggi

A Gubbio torna protagonista la danza con il nuovo Festival Concorso “Renato Fiumicelli”

Redazione

A Gubbio torna protagonista la danza con il nuovo Festival Concorso “Renato Fiumicelli”

Gio, 31/03/2022 - 18:33

Condividi su:


Dall'8 al 10 aprile al Teatro “Luca Ronconi” tre giornate di masterclass e spettacoli organizzate dalla scuola di danza “Città di Gubbio”

Da venerdì 8 a domenica 10 aprile torna con un nuovo nome e una nuova veste il Festival Concorso “Renato Fiumicelli”, manifestazione che, al Teatro “Luca Ronconi” di Gubbio, celebra la primavera con una festa di gioventù danzante.

Erede della precedente rassegna, fondata dal Maestro Renato Fiumicelli nel 1982, e installata nel cuore dell’Umbria dal ’93, il Festival – organizzato dalla Scuola di danza “Città di Gubbio”, con la direzione artistica di Anna Rita Fecchi – è un appuntamento significativo per le decine di scuole di danza e le centinaia di giovani, provenienti da tutta Italia, che animano ogni edizione. 

Tre giorni di grande danza – organizzati con la collaborazione di Con.Cor.D.A. il Concorso Coreografi Danza D’Autore rappresentato da Marcello Valassina e Mauro Paccariè – che iniziano venerdì 8 aprile con la rassegna dedicata alle scuole i cui insegnanti sono diplomati dell’Accademia di Danza di Roma, per poi proseguire con il Concorso previsto sabato 9 aprile e la rassegna aperta a tutte le scuole partecipanti, domenica 10. Un’altra importante novità sono le masterclass rivolte a giovani danzatori. Saranno tenute nelle tre mattinate del festival da insegnanti di fama internazionale che fanno parte anche della giuria: Piero Martelletta, Mauro Paccarié, Francesca Selva, Alexander Stepkine, Anbeta Toromani, Alessandro Sgarra e Dalila Iorillo. 

Ogni serata si concluderà con l’esibizione delle Compagnie di danza ospiti. Si parte venerdì 8 aprile con “Amore Amaro” della Compagnia Francesca Selva, interpretato da Claudia Mazziotti e Luciano Nuzzolese, rilettura in chiave contemporanea della storia d’amore nata dalla penna di William Shakespeare tra gli sfortunati amanti di Verona. Grande attesa per “Kiss me hard before you go” del Balletto Teatro di Torino in scena sabato 9, un duetto fluido e dinamico firmato da Jose Reches a cui seguirà “Oppio 2.0”, la produzione più amata della Compagnia Francesca Selva, uno assolo che ha superato il tetto delle 150 repliche con una straordinaria interprete: Silvia Bastianelli. Domenica 10, il Festival chiude con lo spettacolo “Zatò e Ychì” del Balletto di Sardegna-Asmed, una performance emozionante dei coreografi Valeria Russo e Lucas Monteiro Delfino, ispirata alla storia di Zatoychi, invincibile spadaccino cieco della tradizione giapponese che nello spettacolo divide in due la sua anima, scindendosi in forma maschile e femminile.

Il Festival Concorso Renato Fiumicelli prevede borse di studio ad allievi meritevoli e promettenti, scelti dalla giuria. Nella mattinata del primo giorno è prevista la presentazione alla presenza delle autorità durante la quale si terrà anche la videoconferenza sul tema “Degas e la Danza”  a cura dal giornalista esperto di danza Ermanno Romanelli. Tutti gli spettacoli sono alle 21. Ingresso: 10 euro. È obbligatoria la prenotazione attraverso lo IAT Gubbio (tel. 0759237714). Info www.festivalscuoledanzafiumicelli.it

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!