Gubbio, Sirio Ecologica, Rossi favorevole all’ipotesi di produzione di biogas - Tuttoggi

Gubbio, Sirio Ecologica, Rossi favorevole all’ipotesi di produzione di biogas

Redazione

Gubbio, Sirio Ecologica, Rossi favorevole all’ipotesi di produzione di biogas

Mer, 22/01/2014 - 15:21

Condividi su:


“Sono in corso di definizione le modalità e i requisiti per l’accesso per l’anno corrente alla cassa integrazione in deroga a favore dei lavoratori della Sirio Ecologica di Gubbio”. Queste le parole del vicepresidente della Provincia di Perugia Aviano Rossi in risposta ad una interrogazione presentata da Luca Baldelli (Prc) in merito alla situazione di incertezza in cui da tempo versa l’azienda eugubina, con particolare riferimento alle garanzie circa la continuità nell’erogazione della Cig e le ipotesi di ripresa delle attività. Secondo le informazioni rese da Rossi, per la Sirio Ecologica, sottoposta a procedura fallimentare, la vendita degli immobili e delle licenze non è ancora andata a buon fine (deserta anche l’asta di dicembre). “In attesa della definizione degli assetti proprietari – ha riferito Rossi – un ramo d’azienda è stato affittato con cadenza annuale al gruppo imprenditoriale Maio. I lavoratori rimasti in forza all’azienda hanno usufruito fino a dicembre scorso degli ammortizzatori sociali. In particolare nel 2012-2013 la cassa integrazione in deroga è stata utilizzata per 38 lavoratori che hanno usufruito degli interventi di politiche attive messi a disposizione dai Centri per l’impiego e 11 di loro hanno partecipato a corsi di formazione professionale a seguito della richiesta di voucher formativi. Per la fruizione della cassa integrazione in deroga per il 2014 sono in corso di definizione le modalità”. Relativamente invece alle prospettive aziendali, Rossi ha introdotto l’ipotesi della produzione di biogas, “combustibile molto meno inquinante e meno costoso perché prodotto a partire dai rifiuti”. Un’ipotesi questa che ha incontrato il favore di Baldelli, da sempre “fiero oppositore di qualunque progetto consistente nell’incenerimento di rifiuti nei cementifici. Bisogna iniziare a lavorare – ha concluso Baldelli – in termini di filiera anche nel trattamento dei rifiuti”.

Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!