Gualdo Tadino, il Comune stacca la concorrenza: due nuove palestre

Gualdo Tadino, il Comune stacca la concorrenza: due nuove palestre grazie ai fondi del Ministero

Redazione

Gualdo Tadino, il Comune stacca la concorrenza: due nuove palestre grazie ai fondi del Ministero

Gio, 04/08/2022 - 15:00

Condividi su:


Unico Comune in Umbria a vedere ammesse le proprie domande

Nuove palestre a Cartiere e Cerqueto, nei pressi dei due poli scolastici. Il Comune di Gualdo Tadino è stato l’unico ad ottenere i finanziamenti per l’edificazione di due nuove strutture per lo sport degli studenti e giovani. Il bando era del Ministero dell’Istruzione e dall’Umbria erano arrivate 20 domande. A presentare i progetti l’ingegner Antonello Anastasi e l’architetto Luigi Tomassi insieme al sindaco Massimiliano Presciutti.

Due nuove palestre: il progetto di massima

Oggi ci tenevamo particolarmente a presentare i progetti di massima per le due palestre che verranno costruite nelle due frazioni di Cartiere e Cerqueto – ha sottolineato il sindaco di Gualdo Tadino, Massimiliano Presciutti prima della presentazione del progetto esecutivo si aprirà, logicamente, una fase partecipativa sia con la scuola che con le Pro Loco che insistono nelle due frazioni e per rimarcare una certa soddisfazione per aver raggiunto un obiettivo non scontato, unico nella nostra regione, per il quale non posso che ringraziare i tecnici che hanno lavorato centrando a pieno gli obiettivi del bando PNRR nel quale sono state ricompresi i due interventi. Ci tengo, oltretutto, a sottolineare come queste due nuove strutture andranno ad implementare ed a potenziare le due frazioni più popolose venendo inserite in prossimità sia dei plessi scolastici, sia delle rispettive piastre polivalenti in dotazione alle Pro Loco”.

Strutture a servizio dei cittadini

Dopo l’intervento iniziale del sindaco ha preso parola l’ingegnere Antonello Anastasi, in qualità di redattore del progetto della palestra del Cerqueto, il quale ha sottolineato che: “La struttura che andremo a costruire sarà a completo servizio sia del polo scolastico adiacente alla nuova costruzione, sia della Pro Loco di Cerqueto per un investimento totale di 556mila euro. Si tratta di una sala ludico-creativa di 162.50 mq di proprietà comunale, adibibile anche a palestra per l’intero comparto scolastico e per le attività sportive, verrà dotata anche di spogliatoi. Con essa è stata progettata anche tutta la viabilità circostante la nuova costruzione, con la speranza di poter implementare il tutto con la costruzione del nuovo asilo nido inserito in un altro bando PNRR.”

Progetto avviato prima del Pnrr

Va detto che come amministrazione comunale abbiamo cominciato la fase progettuale prima del PNRR per entrambi i progetti – ha dichiarato il vicesindaco, Fabio Pasquarelli poiché era volontà dell’Amministrazione dotare le due frazioni di queste nuove strutture. E’ stato possibile farlo tramite l’adesione a questo bando PNRR riuscendo a conciliare le necessità dei due poli scolastici a quelle delle due Pro Loco. Tengo infine a specificare che l’accesso al bando è stato possibile anche grazie al fatto che verranno costruite due nuove strutture, questo a testimonianza che evidentemente si preferisce far nuove costruzioni per una migliore qualità delle costruzioni da porre in essere.”

Utilizzo continuativo

Questa nuova struttura sarà a tutti gli effetti una palestra ad uso e beneficio del plesso scolastico di Cartiere – ha concluso l’architetto Luigi Tomassini, redattore del progetto della palestra di Cartiere – la sua ubicazione è a cavallo tra lo spazio destinato alla scuola e quello destinato alla piastra polivalente di Cartiere, dove insistono attualmente un campo da calcio a 5 e uno da basket che verranno rimodulati rispettando le dimensioni regolamentari. Ci tengo a dire che la piastra vedrà una decurtazione di 5 metri, passerà quindi ad essere 40×35. La nuova costruzione, tramite le concessioni che verranno poste in essere tra Comune, Scuola e Pro Loco, verrà utilizzata in maniera continuativa nel corso della giornata per tutte le attività che potranno essere svolte al suo interno, non è da sminuire il fatto che la piastra polivalente verrà dotata di servizi igienici ad ora non persistenti. La progettazione della palestra ha tenuto conto della scuola adiacente, seguendo una linea progettuale già persistente e quindi che si possa sposare a pieno con quanto già presente in loco. Il contributo a disposizione, proveniente dal bando PNRR, è di 1 milione e 58mila euro.

Due grandi progetti, quindi, che andranno ad arricchire le due frazioni più popolose di Gualdo Tadino e la cittadinanza tutta, oltre alle associazioni sportive che potranno usufruire di questi nuovi spazi per le proprie attività di concerto con i plessi scolastici e le Pro Loco presenti.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!