Giornata mondiale della terra, "meno tasse per chi vive vicino discariche" - Tuttoggi

Giornata mondiale della terra, “meno tasse per chi vive vicino discariche”

Redazione

Giornata mondiale della terra, “meno tasse per chi vive vicino discariche”

Patto civico per i rifiuti e portale ambiente | Nuove aree verdi assegnate dal Comune
Ven, 22/04/2016 - 15:35

Condividi su:


“Meno tasse e più partecipazione” è il titolo della Giornata Mondiale della Terra che si è svolta venerdì 22 aprile a San Matteo degli Armeni, ma è anche e soprattutto il filo conduttore del Patto Civico che il Comune di Perugia e Gesenu intendono stringere con i cittadini per una gestione dei rifiuti condivisa. Come ha tenuto a precisare il Vicesindaco e Assessore all’Ambiente Urbano Barelli nel corso della presentazione di questa mattina, “per far sì che effettivamente il rifiuto diventi una risorsa la sua gestione deve essere condivisa con i cittadini. Sono quindi fondamentali la partecipazione, il rispetto delle regole e la collaborazione dei cittadini”.

“Il Comune – ha proseguito Barelli – sta già facendo la sua parte: ha ridotto la Tari per le utenze domestiche del 10% e per quelle non domestiche del 5% circa; ha applicato l’indennità di disagio ambientale per quegli utenti che vivono nelle aree interessate dalle discariche di Pietamelina, Borgo Giglione e Ponte Rio, con una riduzione del 50% per 704 utenze e un’esenzione totale per 355. Stiamo anche lavorando al miglioramento degli impianti e della raccolta differenziata perché vogliamo dare un’accelerata al passaggio del rifiuto dallo smaltimento al riuso, in un’ottica di economia circolare”.

Per far questo però, è fondamentale la collaborazione dei cittadini per un corretto conferimento. I frequenti incontri prima dell’avvio del sistema di raccolta porta a porta in centro, i materiali che sono stati distribuiti, quindi anche l’apertura di nuovi sportelli a disposizione del cittadino sono lo strumento che Comune di Perugia e soggetto gestore dei rifiuti, Gesenu, hanno messo in campo da tempo per sensibilizzare ulteriormente la cittadinanza ad un corretto conferimento dei rifiuti e ad una maggiore responsabilizzazione, basata su una adeguata, corretta e completa informazione.

“Dopo questo periodo di sperimentazione, però, -ha annunciato il Vicesindaco- è arrivato il momento di premiare i cittadini virtuosi e di sanzionare quelli che non lo sono, con l’idea che la sanzione più che una punizione sia piuttosto uno strumento di educazione ambientale. Dal prossimo 5 giugno, in concomitanza con la Giornata Mondiale dell’Ambiente, partiranno quindi i controlli e le verifiche e, se necessario, anche le sanzioni”. Nel mese e mezzo che resta prima di quella data sarà avviata una massiccia campagna di informazione, di incontri pubblici nelle varie realtà cittadine, ma questa è la strada che si intende percorrere anche “perché –sono sempre le parole di Barelli- ci consente di arrivare alla tariffa puntuale, il cui presupposto è la tracciabilità dei rifiuti. Chi più è virtuoso meno paga”.

Attualmente sono in atto attente verifiche da parte di Gesenu, visto che –come ha precisato l’Ing Pera- in centro storico circa il 15% degli utenti risulta irreperibile.” Si stanno anche valutando le modalità di applicazione, che prevedranno probabilmente un primo avvertimento, a cui però farà seguito la sanzione, se il comportamento sarà reiterato. A mettere in campo le azioni di vigilanza ambientale saranno le guardie del WWF, normali cittadini che volontariamente si dedicano al controllo dell’ambiente e che, adeguatamente formati, hanno questo compito, con l’obiettivo –ha precisato il responsabile WWF Sauro Presenzini- di fare la parte dell’orco cattivo, ma di educare i cittadini e tutelare quelli che rispettano le regole.

Riduzione della tariffa, indennità di disagio ambientale, tracciabilità dei rifiuti e tariffa puntuale, lotta all’inquinamento, decoro urbano, regole condivise, vigilanza ambientale: sono dunque questi i cardini su cui si fonda il Patto Civico per i rifiuti, con il quale l’amministrazione intende dialogare apertamente con i cittadini. Non a caso, l’appuntamento di oggi è stato anche occasione per presentare ufficialmente il nuovo portale del Comune di Perugia dedicato all’Ambiente e Smart City, già online, nel quale i perugini potranno trovare tutte le informazioni inerenti le Aree Verdi, l’ambiente e i rifiuti, la Protezione civile e potranno anche inviare suggerimenti e segnalazioni.

Sarà un portale facilmente accessibile da ogni strumento, smartphone o computer, in quanto responsivo e adattivo. All’interno del sito si potrà accedere ai procedimenti ambientali in atto, saranno georeferenziate le aree verdi cittadine, così come individuate dal censimento effettuato dal Comune, a cui saranno peraltro associate anche  informazioni di base e avvisi relativi; si potrà essere informati su progetti e iniziative sulle tematiche ambientali e del verde o sui servizi online per le pratiche amministrative. Per entrarvi sarà sufficiente entrare sul portale della Città di Perugia www.comune.perugia.it e aprire il box dedicato Ambiente – Smart City, oppure digitando direttamente http://ambiente.comune.perugia.it/#Temi Ambientali. Così come per il Portale Turismo e Cultura, anche questo dell’Ambient e Smart City è stato interamente realizzato dagli informatici del Comune -come ha sottolineato il dirigente Gabriele De Micheli che lo ha presentato insieme a Michele Giovagnoni- con la collaborazione degli uffici del settore Risorse ambientali, Smart City e Innovazione, guidati dal dott. Vincenzo Piro.

Saranno inoltre assegnate questo pomeriggio, alle 16.45, altre dieci aree verdi ad otto associazioni del territorio, nell’ambito del progetto Adotta il Verde, che portano il numero delle convenzioni tra Comune di Perugia e associazioni a 229, su 354 aree verdi censite. Queste le associazioni e le relative aree, per un impegno di 5.200 euro:

Associazione Turistica Pro Loco San Martino dei Colli – area 7/E San Martino dei Colli (mq 5.967)

Associazione Pro Loco Solfagnano Parlesca-Tavernacce-Rancolfo – area 34/D ex Circoscrizione Via Settimio Milletti (mq 2.838)

Associazione Pro Loco Solfagnano Parlesca-Tavernacce-Rancolfo – area 35/D cva Via Madonna del Popolo 79 (mq 2.500)

Azienda Agricola Fratelli Migliorati e Figli Sas – Area 69/C Pilonico Paterno pineta (mq 7.500)

Associazione Culturale Circolo Arci Resina – area 33/D Resina Via la Nave (mq 2.500)

Associazione Turistica Pro Loco Fratticiola Selvatica  – area 31/D Fratticiola Selvatica Strada per Fratticiola Selvatica (mq 3.000)

ASD Libertas Ponte Pattoli – area 20/D Ponte Pattoli cva (mq 2.500) e area 21/D Ponte Pattoli Via della Milizia (mq 7.450)

Associazione culturale Monti del Tezio – area 15/B Colle Umberto (mq 2.000) e 0B Monte Tezio vicino ingresso parco (mq 50.000).

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!