Gaja Bonanno incanta a ‘Etruria in Danza 2019′ | E’ sua la “miglior interpretazione”

Gaja Bonanno incanta a ‘Etruria in Danza 2019′ | E’ sua la “miglior interpretazione”

La ballerina tifernate ha stregato critica e spettatori a Cerveteri, vincendo il prestigioso premio | Lodi anche per le coreografe Giubilei dal Toni Moretti

share

Ancora applausi e riconoscimenti per Gaja Bonanno. La giovanissima ballerina di Città di Castello, lo scorso 7 luglio, è infatti riuscita a incantare anche la critica e gli spettatori di Etruria in Danza 2019, a Cerveteri, conquistando il premio per la “migliore interpretazione”.

L’evento, organizzato magistralmente sullo scenario dei resti Etruschi da Vincenzo e Alessandra Ceripa, durante il quale sono state presentate 28 coreografie di 11 scuole da tutta Italia, ha visto Gaja Bonanno danzare sulle note di “Ti regalerò una rosa” di Simone Cristicchi, coreografata da Rita e Roberta Giubilei, riuscendo con grande sensibilità a trasformare quasi in amore il delicato tema della follia.

L’esibizione della tifernate ha stregato anche il giornalista e critico Toni Moretti, che ha dichiarato (da ‘la provincia Civitavecchia’): “Non riuscivo a capire come avrebbe disegnato e scelto di rappresentare la coreografia e come la ballerina avrebbe scelto di interpretare quegli ‘apostoli che dio non vuole’ ma già ai primi passi mi sono rasserenato. Immensa la sensibilità delle coreografe, le sorelle Giubilei, e immensa e stupenda l’esibizione di Gaja Bonanno che ha saputo rappresentare il disagio”.

Parole, dunque, che rendono orgogliose non solo Gaja, tornata a casa con il prestigioso riconoscimento, ma anche lo Studio Danza Giubilei di Città di Castello, che dopo aver concluso un anno accademico con successo, dedicato in primis alla formazione, anche con maestri d’eccezione ad eventi nazionali e internazionali, si prende un’altra, l’ennesima, soddisfazione.

share

Commenti

Stampa