FORUM FORMAZIONE E OCCUPAZIONE (1): BUONI RISULTATI GRAZIE ALLA CONCERTAZIONE FRA PUBBLICO E PRIVATO - Tuttoggi

FORUM FORMAZIONE E OCCUPAZIONE (1): BUONI RISULTATI GRAZIE ALLA CONCERTAZIONE FRA PUBBLICO E PRIVATO

Redazione

FORUM FORMAZIONE E OCCUPAZIONE (1): BUONI RISULTATI GRAZIE ALLA CONCERTAZIONE FRA PUBBLICO E PRIVATO

Lun, 12/01/2009 - 16:01

Condividi su:


Si è tenuto a Villa Redenta il Forum territoriale Spoleto–Valnerina per le politiche sull’occupazione e la formazione. Hanno partecipato al Forum, organizzato dalla Provincia di Perugia in collaborazione con il Comune di Spoleto, l’Assessore alle politiche per la Formazione e il Lavoro della Provincia di Perugia, l’Assessore alla Istruzione Formazione e Lavoro del Comune di Spoleto, l’Assessore del Comune di Castel Ritaldi, i livelli tecnici dello stesso assessorato della Provincia, i referenti delle scuole del territorio, gli studenti delle ultime classi degli istituti tecnici cittadini, i rappresentanti delle associazioni di categoria e professionali, il Presidente dell’associazione dei consulenti del lavoro dell’Umbria e singoli consulenti del lavoro, agenzie formative, esponenti del mondo dell’imprenditoria sociale e cooperativo, associazioni del terzo settore.L’Assessore Giuliano Granocchia ha fatto il punto sulla trascorsa programmazione dei fondi comunitari 2000/2006 illustrandone i risultati, sicuramente positivi, con particolare riferimento ai territori di Spoleto e della Valnerina, evidenziando come il sistema dei servizi territoriali per la formazione professionale, l’occupabilità e le politiche attive per il lavoro, negli ultimi anni, sia venuto consolidandosi progressivamente grazie all’integrazione e alla collaborazione fra le realtà del territorio nonché all’azione di raccordo, promozione e animazione svolta dall’ente locale nel suo complesso. Secondo l’Assessore di Spoleto l’azione svolta dal Comune, nell’ambito degli obiettivi prefissati dalle ‘linee programmatiche di mandato 2004 – 2009” e dal Patto per lo Sviluppo di Spoleto, scaturisce dalla attribuzione alla filiera Istruzione, Formazione e Lavoro di un rilevante significato strategico per la crescita culturale, sociale ed economica della città. La stretta interazione e interconnessione tra tali settori e quello dello sviluppo economico, non scontata sul piano socio-culturale, si è estrinsecata in programmi articolati in attività mirate e innovative, tali da garantire l’effettivo procedere verso gli obiettivi di crescita e di sviluppo locale programmati. Nella sostanza si è lavorato nella direzione di costruire e organizzazione gli strumenti per favorire un maggiore raccordo degli interventi formativi con il territorio e realizzare la più ampia diffusione e utilizzazione delle potenzialità insite nelle misure di finanziamento del comparto, attraverso il metodo della concertazione permanente con gli attori pubblici e privati e la costituzione di una rete integrata tra i servizi pubblici e privati del settore. Aspetto questo sottolineato con forza da Alfonso Raus che ha parlato per conto della agenzia formativa Forris, una delle realtà maggiormente attive sul territorio. La tematica dei giovani e della necessità che i ragazzi italiani acquisiscano maggior coraggio e autonomia al fine di cogliere le innumerevoli opportunità che le nuove tecnologie e la stessa Unione Europea propone è stata sottolineata da Monica Xavier dell’agenzia BBJ particolarmente attiva nella promozione degli interventi finanziati dai diversi programmi comunitari, con la quale il Comune di Spoleto ha recentemente sottoscritto un protocollo di collaborazione al fine di favorire l’utilizzo delle risorse comunitarie sul territorio spoletino. Nutrita, significativa e qualificata è stata la presenza e la partecipazione del mondo della scuola i cui rappresentanti hanno apportato specifici contributi e proposte su varie tematiche come quelle dell’orientamento scolastico e professionale, del collegamento scuola-lavoro e della funzione di promozione territoriale svolta dalla scuola. In particolare sono intervenuti in rappresentanza delle scuole cittadine i dirigenti scolastici dell’Istituto Alberghiero, del Liceo ‘Pontano Sansi’, dell’Istituto d’Arte, dell’Istituto Tecnico Industriale e Professionale e la Prof.ssa G. Ridente, in rappresentanza dell’Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri, portando un concreto esempio di realizzazione di percorsi significativi di alternanza scuola–lavoro in cui sono coinvolti ogni anno scolastico gli studenti che frequentano il quarto anno. Ha concluso i lavori del Forum territoriale l’Assessore provinciale Giuliano Granocchia rinviando agli sviluppi specifici della nuova programmazione comunitaria 2007-2013 già in avvio con la pubblicazione di alcuni bandi per lo sviluppo di percorsi di formazione e riqualificazione.


Condividi su:


"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!