Fiume Nera, Giunta regionale istituisce tavolo coordinamento manutenzione sponde - Tuttoggi

Fiume Nera, Giunta regionale istituisce tavolo coordinamento manutenzione sponde

Redazione

Fiume Nera, Giunta regionale istituisce tavolo coordinamento manutenzione sponde

Mar, 08/03/2022 - 07:56

Condividi su:


i Comuni chiamati sono Terni, Arrone, Montefranco, Polino, Ferentillo) e Narni, Scheggino, Sant’Anatolia di Narco, Vallo di Nera, Cerreto di Spoleto.

La Giunta regionale dell’Umbria, su proposta dell’assessore all’Ambiente Roberto Morroni, ha deliberato di istituire un tavolo di coordinamento sulle problematiche del fiume Nera che avrà il compito di sviluppare un piano pluriennale di manutenzione delle sponde.

Ne faranno parte i rappresentanti del Consorzio di Bonifica Tevere-Nera (individuato come coordinatore), dei Comuni i cui territori sono interessati dal corso del fiume Nera, delle Province di Perugia e Terni, i dirigenti dei Servizi regionali competenti in materia.

“Al Tavolo di coordinamento, in cui sono coinvolti i Comuni della Valnerina e quelli di Terni e Narni, compete – sottolinea l’assessore Morroni – l’importante lavoro di definire, entro un anno dal suo insediamento, una programmazione puntuale e continua degli interventi per la manutenzione ordinaria sull’alveo del Nera, in particolar modo nelle aree ricomprese nel Parco fluviale, ai fini della prevenzione del rischio idraulico e idrogeologico, quanto mai prioritaria alla luce degli effetti dei cambiamenti climatici”.

“Il piano di manutenzione, della durata di almeno dieci anni – rileva – dovrà riportare anche gli interventi attuabili direttamente dai proprietari frontisti, attraverso regole d’intervento chiare, evitando perciò di incorrere in sanzioni o procedimenti civili e penali. Una delle esigenze emerse nel dibattito che si era sviluppato in sede di Assemblea Legislativa, con la votazione di un impegno che ora, con l’istituzione del Tavolo di coordinamento per la redazione del piano di manutenzione, si fa concreto”.

“La Giunta regionale – conclude Morroni – individuerà la disponibilità delle risorse finanziarie e, di conseguenza, programmerà gli interventi previsti”.

Nel dettaglio, i Comuni chiamati a far parte del Tavolo di coordinamento sono quelli in cui ricade parte del Parco fluviale del Nera (Terni, Arrone, Montefranco, Polino, Ferentillo) e i Comuni di Narni, Scheggino, Sant’Anatolia di Narco, Vallo di Nera, Cerreto di Spoleto. Sono previsti la possibilità di estendere la partecipazione al tavolo ad altre istituzioni e soggetti portatori di interesse, e il coinvolgimento dei cittadini.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!