Festa di Scienza, sabato arriva Dario Fabbri all'Auditorium

Festa di Scienza, sabato arriva Dario Fabbri all’Auditorium

Redazione

Festa di Scienza, sabato arriva Dario Fabbri all’Auditorium

Ven, 22/04/2022 - 13:03

Condividi su:


Ricco il programma del weekend per l'XI edizione della kermesse

Procede spedito il viaggio di “Festa di Scienza e Filosofia – Virtute e Canoscenza” in questa XI edizione, segnata dal ritorno in presenza. E ad attendere il pubblico, in quella che sarà la terza giornata della manifestazione, saranno ben 48 conferenze, alle quali si aggiungono altri 13 incontri che nella mattinata interesseranno le scuole. In totale, dunque, sabato 23 aprile saranno ben 61 gli appuntamenti in agenda per appassionati e curiosi. 

Il programma

 Ma chi sono i relatori e quali i temi che saranno trattati nella giornata di domani? Tra i primi incontri del pomeriggio ci sarà, alle 15.30, nella Sala Battenti del Teatro San Carlo, quello con la biologa Claudia Bordese, dal titolo “Il rispetto delle regole. Etica e giustizia in natura”. Per la professoressa Bordese si tratterà della seconda conferenza, dopo quella tenuta nella mattinata di venerdì a Sant’Eraclio negli spazi del Centro giovani parrocchiale dedicato alle scuole. Sempre sabato tornerà grande protagonista il linguista e referente scientifico della Festa, Massimo Arcangeli, con un incontro su “La lingua in cammino” ospitato alle 15.30 nella sede di via Cairoli del Liceo scientifico “Marconi” di Foligno. Alla stessa ora, Giorgio Vallortigara, professore ordinario del Cimec dell’Università degli Studi di Trento, a Palazzo Trinci parlerà di “Pensieri della mosca con la testa storta”, mentre la fisica e divulgatrice scientifica Gabriella Greison interverrà a Palazzo Brunetti Candiotti su “The Quantum Women (Le Scienziate della Meccanica Quantistica)”. Tra i protagonisti di domani ci sarà anche il fisico e genetista Edoardo Boncinelli, in coppia questa volta con la biologa e oncologa molecolare, presidente del Corso di laurea in Biologia all’Università degli Studi di Napoli Federico II, Barbara Majello sulla bellezza della scienza nella sua imperfezione. L’appuntamento è alle 16.30 al Laboratorio di Scienze Sperimentali. Sempre il professor Boncinelli interverrà, alle 17.30, in videocollegamento dalla sede di via Isolabella su “L’impegnativa abitudine di essere umani”. Tra gli argomenti trattati nella terza giornata della Festa, il Metaverso nell’incontro che vedrà protagonista, alle 16.30, a Palazzo Trinci, Silvano Tagliagambe, professore emerito di Filosofia della Scienza all’Università degli Studi di Cagliari. Mentre Eugenio Coccia, rettore del Gran Sasso Science Institute (Centro di Studi Avanzati dell’INFN), in quella splendida location che è la Calamita Cosmica, alle 16.30, terrà una conferenza dal titolo “Dante, il big bang e le nuove colonne d’Ercole”. Ma, come detto, in questa XI edizione si parlerà anche di guerra, con un occhio alle implicazioni che lo scontro avrà sulle collaborazioni scientifiche a terra e nello spazio.

Il ricco pomeriggio

A parlarne saranno alle 17, all’Auditorium San Domenico, il fisico e referente scientifico della Festa, Roberto BattistonNicola Pugno, professore di Scienza delle Costruzioni e di Scienza dei Materiali all’Università degli Studi di Trento, Giulio Ranzo, amministratore delegato Avio Spa, Daniele Tonti, presidente del Cluster aerospaziale Umbria, e Silvia Rosa Brusin, capo redattore di “Leonardo, il tg della Scienza e dell’Ambiente” di Rai 3. E ancora i cambiamenti climatici, questione di cui si occuperà – tra gli altri – Antonio Navarra, presidente della Fondazione Centro Euro Mediterraneo sui cambiamenti Climatici (CMCC). L’incontro è in agenda alle 17.30 all’Oratorio del Crocifisso e avrà per titolo “Il clima come problema scientifico”. Ospiti della terza giornata saranno anche la giornalista scientifica Enrica Battifoglia che, alle 17.30, a Palazzo Brunetti Candiotti parlerà di “Bombe sulla scienza”. Parallelamente Massimo Inguscio, dell’Università Campus Bio-Medico di Roma (UCBM), al Museo Capitolare Diocesano terrà una conferenza dal titolo “È con la scienza che si costruisce il futuro”, mentre lo scrittore e corrispondente di “Repubblica”, Riccardo Staglianò, accompagnerà il pubblico in un viaggio tra i “Gigacapitalisti” nella sede del Liceo Scientifico “Marconi” di via Cairoli. Di geodinamica e terremoti si parlerà poi, nel pomeriggio di domani, con il presidente dell’Ingv, Carlo Doglioni, ospite alle 17.30 nella sala della Calamita Cosmica, mentre il presidente dell’Infn, Antonio Zoccoli, a Palazzo Trinci racconterà al pubblico “La fisica che non immaginiamo”. A chiudere la terza giornata di Festa di Scienza e Filosofia sarà quindi l’incontro con Umberto Galimberti, alle 18.30, all’Auditorium San Domenico dal titolo “Urge un chiarimento a proposito di verità scientifica, filosofica e religiosa”. Seguito alle 20, nella stessa location, dal dialogo tra note e numeri che vedrà protagonisti il matematico Piergiorgio Odifreddi e i violinisti Maria Cecilia Villani e Francesco Melis. Un appuntamento in co-produzione con gli Amici della Musica di Foligno. Infine, alle 21.30, l’appuntamento su “Filosofia e Geopolitica” che vedrà intervenire l’analista Dario Fabbri

Experimenta

 Conferenze, ma non solo. Anche domani, infatti, “Festa di Scienza e Filosofia” dedicherà spazio ai laboratori scientifici, agli exhibit tecnologici e alle esperienze manipolative e sensoriali di “Experimenta”. Le attività in programma, dislocate tra la sede del Laboratorio di scienze sperimentali e Palazzo Brunetti Candiotti, saranno dedicate, tra l’altro, alla chimica, al cervello, alla musica ma anche alla biodiversità. E ancora visite guidate all’orto botanico di via Isolabella e ai luoghi storici della città. Sempre per domani mattina, alle 11, nella sede del Laboratorio è poi in programma la presentazione di Geomia, progetto promosso dallo stesso Laboratorio folignate insieme all’Ingv, al Cnr e alla Protezione Civile. Si tratta, entrando nel dettaglio, della creazione di una piattaforma pensata per i più piccoli allo scopo di fargli conoscere e scoprire i fenomeni naturali in maniera divertente.

Partner scientifici

 Promossa e organizzata dal Laboratorio di Scienze Sperimentali O.D.V., in collaborazione con il Comune di Foligno, la Regione Umbria e Oicos riflessioni, “Festa di Scienza e Filosofia” vanta importanti partner scientifici: il Centro Nazionale delle Ricerche, l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, l’Istituto Nazionale di Astrofisica, l’Agenzia Spaziale Italiana, l’Istituto Italiano di Tecnologia, l’Istituto Nazionale di Ricerca Metrologia, il Gran Sasso Science Institute, l’Università degli Studi di Camerino, l’Università degli Studi di Genova, l’Università degli Studi di Perugia, l’Università per Stranieri di Perugia e l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria. 

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!