Eliminazione barriere architettoniche, il tema approda in Regione - Tuttoggi

Eliminazione barriere architettoniche, il tema approda in Regione

Marco Menta

Eliminazione barriere architettoniche, il tema approda in Regione

Sab, 22/05/2021 - 17:08

Condividi su:


Giovedì 20 maggio, a Palazzo Cesaroni, ha avuto luogo un dibattito sull'eliminazione delle barriere architettoniche; Mancini ha già promesso il suo impegno.

Giovedì 20 maggio, presso la Sala Carsulae di Palazzo Cesaroni, si è tenuto un incontro incentrato sull’ eliminazione delle barriere architettoniche nei comuni dell’Umbria. Un importante successo per Terni Valley che nei giorni scorsi aveva sottoscritto, insieme a diverse associazioni umbre, una richiesta di audizione in regione sul tema.

Il tono di Carlo Reali

Terni Valley ha voluto porgere un ringraziamento al Presidente dell’associazione “Il Mosaico”, Carlo Reali, che durante la riunione di giovedì ha dichiarato: “Siamo rimasti sconcertati nel vedere che nessuna amministrazione comunale umbra ha adempiuto alla legge 41/86, circa la predisposizione, da parte delle amministrazioni comunali, dei PEBA (Piani Eliminazione Barriere Archittoniche)”.

“In comuni di altre regioni – continua – abbiamo invece riscontrato una sensibilità maggiore“. L’Umbria non può restare indietro. Pertanto “Il Mosaico”, d’accordo con altre associazioni, ha richiesto un’audizione al Presidente della Seconda Commissione, Valerio Mancini.

“Tutti devono vivere in realtà accessibili”

Il Presidente della Seconda Commissione, da parte sua, ha già garantito il suo impegno alle associazioni. “Tutti i cittadini – dichiara Mancini – hanno il diritto di vivere in realtà che siano facilmente accessibili“. La problematica sollevata, difatti, non interessa soltanto i disabili, ma anche gli anziani e le mamme con la carrozzina. “Nel documento predisposto dalle associazioni – conclude – ho riscontrato idee e proposte di buonsenso che saranno oggetto di approfondimento in Commissione”.

L’augurio, dunque, è che l’argomento venga trattato, quanto prima, in sede di Consiglio Regionale.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!