Elezioni Spoleto, M5s lascia libertà di voto

Elezioni Spoleto, M5s lascia libertà di voto

Appello contro l’astensionismo del Movimento 5 stelle di Spoleto, pur senza indicazioni di voto ma con un veto “No ad un impegno parziale”

share

Dopo il mistero ancora irrisolto dei motivi del mancato nulla osta alla lista del Movimento 5 stelle a Spoleto e della sfumata candidatura di Tommaso Biondi a primo cittadino, i pentastellati spoletini tornano a parlare. Lo fanno con un comunicato stampa diramato dal senatore Stefano Lucidi, intervenendo sulla campagna elettorale in corso e sul voto di domenica prossima. Nessun accenno a quanto accaduto al M5s in città, ma un appello al voto pur senza indicazioni su quale dei quattro candidati a sindaco sostenere.

Lo stesso Biondi in queste settimane è stato avvistato a diversi incontri politici ed è stato tirato per la giacchetta un po’ da tutti gli schieramenti: il bottino di preferenze prese alle recenti politiche dai pentastellati a Spoleto fa gola a tutti. Ma dal gruppo cittadino (che aveva iniziato a registrare defezioni negli ultimi mesi e che vede forti malumori dopo quello che ha dovuto subire senza alcuna spiegazione dai livelli nazionali, che alimentano i rumors di ‘favori’ vuoi al centrodestra o vuoi al centrosinistra) non arriva alcun endorsement. Una stoccata, in realtà, è chiaramente indirizzata al candidato del centrodestra De Augustinis, unico ad aver annunciato che non rinuncerà al proprio lavoro di magistrato di Cassazione a Roma.

“Il 10 giugno – si legge nella nota del M5s di Spoleto – invitiamo tutti gli spoletini a partecipare alle elezioni che decideranno le sorti della nostra città per i prossimi 5 anni, quindi andando a votare e scegliendo chi riterranno più opportuno in base ai programmi proposti, nel tentativo di risollevare le sorti della nostra città.

Sin d’ora chiediamo a tutti i candidati, qualunque sia il risultato delle elezioni comunali, di dedicarsi interamente a Spoleto, rinunciando ad ogni ipotesi di impegno parziale, e di collaborare con il nostro MoVimento su progetti e proposte concrete.  

In alcuni programmi elettorali, trasversalmente, sono state di fatto riprese alcune nostre idee per Spoleto, perché, oltre ogni dubbio, il MoVimento 5 Stelle era e resta l’unica alternativa, con una visione chiara della città e con delle proposte concrete dirette a realizzare tale coerente visione”. Peccato però, viene da osservare, che agli elettori pentastellati spoletini è stata tolta senza motivo la possibilità di votare quella alternativa rappresentata dal M5s.

“Il Movimento 5 Stelle a Spoleto – prosegue  la nota – l’attività politica locale, affiancato dai portavoce regionali, nazionali ed europei, con tutti gli atti necessari a tutela degli interessi della nostra comunità. Sappiamo oggi che possiamo farlo in modo efficace anche da fuori il consiglio comunale, e per farlo vogliamo ripartire insieme con chi ha dato tanto in questo gruppo, ma anche con chi crede che molto c’è da dare e da fare nel prossimo futuro.  Quindi partecipa con il MoVimento 5 stelle, – è l’appello di quella che sembra quasi una campagna ‘acquisti’ – scegli di impegnarti in prima persona con noi per cambiare il volto della nostra città, per renderla più bella, più internazionale, più nostra”.

share

Commenti

Stampa