Elezioni, ecco le liste (con qualche affanno) per i due Consigli provinciali

Elezioni, ecco le liste (con qualche affanno) per i due Consigli provinciali

Scaduti i termini per le due liste | Si vota il 3 febbraio per scegliere i 12 consiglieri a Perugia e 10 a Terni

share

Presentate le liste dei politici disponibili a candidarsi per i Consigli provinciali di Perugia e di Terni, così come previsto dal nuovo sistema che ha cancellato il voto diretto ed ha riservato solo a sindaci e consiglieri comunali dei Comuni di competenza un posto nelle Province.

Alle ore 12 sono scaduti i termini per la presentazione delle liste da dove gli 831 membri dei Consiglio comunali del Perugino ed i 417 del Ternano saranno chiamati a scegliere i 12 consiglieri provinciali di Perugia ed i 10 di Terni, con un meccanismo di ponderazione del voto in base alla dimensione dei comuni per quanto riguarda i posti assegnati alle liste, mentre per i nomi si indicherà la preferenza.

Così a Perugia

A sinistra, dopo l’accordo che aveva dato il via libera alla candidatura del sindaco socialisti di Città di Castello, Luciano Bacchetta, poi eletto, i giochi erano fatti da qualche giorno, dopo l’accordo trovato su Spoleto, che ha portato al cambio tra Maria Elena Bececco (sostenuta dal segretario Pd Gianpiero Bocci) ed il consigliere del Marco Trippetti. Per la lista Provincia Democratica Civica Riformista (che già nel nome rievoca l’alleanza tra dem e socialisti) i candidati sono dunque Roberto Bertini (Marsciano), Erika Borghesi (Perugia), Stefano Ceccarelli (Gubbio), Tiziana Chiodi (Deruta), Gino Emili (Cascia), Pier Paolo Gubbiotti (Massa Martana), Seriana Mariani (Foligno), Federico Masciolini (Assisi), Letizia Michelini (Monte Santa Maria Tiberina), Sadro Pasquali (Passignano sul Trasimeno), Marco Trippetti (Spoleto), Rosanna Zaroli (Spello). Una rappresentanza ponderata, sia per quanto riguarda la provenienza geografica, sia per l’appartenenza a partiti e, soprattutto, correnti.

Un po’ più complesso trovare la quadra nel centrodestra, dove pesano i cambi dei rapporti di forza tra i partiti della coalizione. Per la lista Provincia Libera sono stati depositati i seguenti nomi: Jacopo Barbarito (Giano dell’Umbria), Debora Bassetti (Scheggino), Ivano Bocchini (Assisi), Francesco Gagliardi (Gubbio), Fabrizio Gareggia (Cannara), Giovanni Andrea Lignani Marchesani (Città di Castello), Claudia Luciani (Perugia), Serena Massimi (Gualdo Cattaneo), Marcello Rigucci (Città di Castello), Chiara Scardazza (Bettona), Piero Sorcini (Perugia), Giada Tenca (Fratta Todina). 

Le elezioni per il rinnovo del Consiglio provinciale di Perugia si terranno domenica 3 febbraio, dalle 8 alle 20, nel seggio che sarà allestito a Umbriafiere di Bastia Umbra.

In lizza a Terni

Stessi schieramenti, con complessivamente 18 candidati fra sindaci, amministratori e consiglieri comunali, per i 10 posti in palio al Consiglio provinciale di Terni.

Di seguito le liste:

Per la lista di centrosinistra Democratici, riformisti e progressisti per la nuova area vasta di Terni Fabio Angelucci (Montecastrilli, sindaco), Claudia Dionisi (Amelia, consigliere), Federico Liorni (Stroncone, consigliere), Daniele Longaroni (Castel Viscardo, sindaco), Federico Novelli (Narni, consigliere), Valdimiro Orsini (Terni, consigliere), Sandro Spaccasassi (Calvi dell’Umbria, vicesindaco), Elisa Stentella (Guardea, consigliere), Maria Saltalamacchia (Lugnano in Teverina, consigliere), Isabella Tedeschini (Parrano, assessore).

Per il centrodestra, nella lista Provincia Libera 8 nomi: Sergio Armillei, (Terni, consigliere), Sergio Bruschini (Narni, consigliere), Nadia Caroli (Attigliano, consigliere), Gianni Daniele (Narni, consigliere), Tamara Grilli (Amelia, consigliere), Leonardo Pimpinelli (Amelia, presidente del Consiglio), Orlando Masselli (Terni, consigliere), Monia Santini (Terni, consigliere).

Anche per la Provincia di Terni, dove sono chiamati al voto 417 politici, seggi aperti domenica 3 febbraio dalle 8 alle 20.

share

Commenti

Stampa