Diocesi Spoleto - Norcia in lutto, è morto monsignor Giampiero Ceccarelli | Mercoledì i funerali

Diocesi Spoleto – Norcia in lutto, è morto monsignor Giampiero Ceccarelli | Mercoledì i funerali

Sara Fratepietro

Diocesi Spoleto – Norcia in lutto, è morto monsignor Giampiero Ceccarelli | Mercoledì i funerali

Lun, 21/03/2022 - 21:56

Condividi su:


Don Giampiero, 71 anni ancora da compiere, è morto all'ospedale di Spoleto lunedì 21 marzo. I ricordi di vescovi e politici

Grande dolore nella Diocesi di Spoleto – Norcia per la morte, avvenuta oggi, 21 marzo, di monsignor Giampiero Ceccarelli, 71 anni ancora da compiere.

Il sacerdote, cancelliere arcivescovile e parroco di Eggi e Bazzano, era ricoverato da alcuni giorni all’ospedale di Spoleto. Gli avevano diagnosticato una brutta polmonite e le sue condizioni erano gravissime, tanto che tre giorni fa l’arcivescovo Renato Boccardo aveva lanciato un appello a pregare per lui.

Purtroppo, però, don Giampiero non ce l’ha fatta. E’ morto nel giorno in cui la diocesi festeggia il patrono di Norcia e d’Europa, San Benedetto. Proprio lui che seguiva in prima persona, insieme ai rappresentanti degli altri enti coinvolti, l’iter della ricostruzione della basilica nursina. Uno tra le decine di progetti di cui si occupava, con grande impegno e competenza. Don Giampiero Ceccarelli era infatti il vicario episcopale per la ricostruzione post sisma, essendo anche responsabile dell’Ufficio culturale beni ecclesiastici. Non poteva essere altrimenti, vista la sua vasta conoscenza della materia. Conoscenza che non ostentava ma che anzi diffondeva con i suoi modi semplici, alla mano, schietti. A tutti rimaneva più semplice chiamarlo normalmente don Giampiero piuttosto che “monsignore”, titolo che sembrava quasi cozzare con il suo essere.

La malattia improvvisa e la morte repentina hanno destato profondo sconcerto all’interno della Diocesi ma anche tra coloro che, pur non essendo persone di fede, lo conoscevano e apprezzavano.

Riposa in pace, don Giampiero.

Mercoledì i funerali di don Giampiero Ceccarelli

La liturgia funebre per mons. Giampiero Ceccarelli si terrà in cattedrale a Spoleto mercoledì 23 marzo 2022 alle ore 15.00 e sarà presieduta dall’Arcivescovo. La Messa in die septima verrà celebrata sempre in Cattedrale lunedì 28 marzo 2022 alle ore 18.00.

Chi era don Giampiero Ceccarelli

Don Giampiero Ceccarelli era nato ad Eggi di Spoleto il 3 luglio 1951 ed era stato ordinato presbitero il 18 giugno 1977 dall’arcivescovo Ottorino Pietro Alberti. Alunno del Seminario di Spoleto, del Liceo Classico Pontano-Sansi di Spoleto e del Seminario regionale di Assisi, ha perfezionato gli studi in Storia della Chiesa alla Pontificia Università Gregoriana, alloggiando nel Pontificio Collegio Nepomuceno della capitale. In questi 45 anni di sacerdozio, don Giampiero è stato parroco di Borgo Cerreto in Cerreto di Spoleto, dell’Abbazia di S. Eutizio in Preci, di S. Domenico in Spoleto e, negli ultimi dodici anni, di Eggi, Bazzano Superiore e Bazzano Inferiore in Spoleto (per un periodo è stato anche amministratore parrocchiale di Cortaccione di Spoleto).

Oltre al ministero di parroco, mons. Ceccarelli aveva molti incarichi nella Curia Arcivescovile, dove iniziò il suo servizio nel 1989. Era: Cancelliere Arcivescovile, Vicario Episcopale per la ricostruzione post sismica, Canonico del Capitolo della Cattedrale di Spoleto, Direttore dell’Archivio e della Biblioteca diocesana, Direttore dell’Ufficio Beni Culturali ecclesiastici, delegato della Conferenza episcopale umbra per i Beni Culturali e l’Edilizia di Culto. In passato ha insegnato storia della Chiesa all’Istituto Teologico di Assisi.

Don Giampiero Ceccarelli, le parole dell’arcivescovo Boccardo

«Ricordo con ammirazione la sua profonda conoscenza della Diocesi e del territorio, la grande cultura che lo faceva apprezzare da tutti, la facilità nei rapporti umani e l’arguzia nel parlare. Ha lasciato un segno in tutti coloro che ha accostato nel ministero pastorale esercitato in diverse parrocchie ed ha servito con generosità e dedizione la nostra Chiesa locale nell’ufficio di Cancelliere Arcivescovile e Direttore dell’Ufficio dei beni culturali. Lo accompagno con amicizia e gratitudine all’incontro con il Signore risorto, mentre con la Diocesi tutta abbraccio la sua mamma, la cognata e gli amati nipoti». Così l’arcivescovo Renato Boccardo ricorda don Giampiero Ceccarelli.

Il ricordo dell’amico di sempre mons. Gino Reali

Il vescovo emerito di Porto – Santa Rufina, mons. Gino Reali, del clero di Spoleto-Norcia, era legato da profonda e lunga amicizia con il compianto sacerdote. «Nonostante da venti anni sono partito dalla Diocesi – afferma – con don Giampiero ci siamo sentiti sempre per telefono ogni tre giorni. Era un prete umile, disponibile, un uomo di pace, dedito al servizio pastorale, discreto, di una immensa cultura umanistica e storica. Una grande perdita per la nostra Chiesa diocesana e per me personalmente».

Il ricordo del vescovo Riccardo Fontana

Le parole dell’Arcivescovo-Vescovo di Arezzo-Cortona-Sansepolcro Riccardo Fontana, già Pastore di Spoleto-Norcia dal 1996 al 2009. «Con fede viva – afferma il Presule che lo volle Cancelliere vescovile – affidiamo al Signore il nostro amato don Giampiero che già avrà ricevuto da Dio la ricompensa per tutto il bene che ha fatto alla nostra bellissima Chiesa spoletana, dedicandole con amore tutte le sue forze, il suo servizio sacerdotale, la sua cultura profonda. Quanti lo abbiamo conosciuto non possiamo che ringraziare Dio per avercelo fatto incontrare. Ci ritroveremo in Cielo mio amico giusto e buono».

Le parole di Egildo Spada

Il ricordo del prof. Egildo Spada, già sindaco di Poggiodomo: «Abbiamo studiato insieme in Seminario. Don Giampiero era un archivio ambulante, un grande intellettuale anche se all’apparenza non sembrava. Era un uomo delle istituzioni e viene a mancare un punto di riferimento fondamentale per la Valnerina, la Valle Spoletana, l’Umbria intera. Sono davvero felice di aver recentemente finanziato quale presidente del BIM (Bacino Imbrifero Montano) il restauro di un altare della chiesa di Eggi. Appena qualche giorno fa mi aveva detto a tal proposito: “Ho scritto un libretto, ti mando le bozze per la revisione”».

Il ricordo del compagno di studi mons. Dino Pallucchi

Sono stati ordinati nel 1977 ad una settimana l’uno dall’altro. E sono sempre rimasti legati don Giampiero Ceccarelli e don Dino, attuale parroco di Beroide di Spoleto. «Per il bene di questa nostra Chiesa di Spoleto-Norcia – afferma – don Giampiero non è risparmiato in nulla. Per essa ha donato tutto se stesso in vari ministeri e servizi. Era un uomo di profonda cultura e aveva uno stile di scrittura bello e colorito».

Le parole di Sindaco di Spoleto Andrea Sisti

Il primo cittadino nel formulare le condoglianze all’Arcivescovo, alla Diocesi e ai familiari afferma: «Don Giampiero era un parroco di campagna con una grande cultura della dimensione umana e dell’arte del nostro territorio (e non solo). Legato profondamente ad Eggi e Bazzano ed alla relativa cultura olivicola. Lo ricordo con affetto e con piacere».

L’ex governatrice Catiuscia Marini

Commentando su Facebook la scomparsa di don Giampiero Ceccarelli, l’ex presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini ha espresso il suo dispiacere per la morte del sacerdote: “Lo ricordo con grande stima ad affrontare con grande competenza il complesso tema della ricostruzione prima del 1997 poi del 2016, talvolta con pungente ironia replicava a taluni burocrati poco avvezzi alla sostanza delle cose. Condoglianze alla Diocesi“.

(articolo in aggiornamento)

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!