Davide Ciampelli scrive la storia del Porto d'Ascoli, arriva la prima promozione in serie D - Tuttoggi

Davide Ciampelli scrive la storia del Porto d’Ascoli, arriva la prima promozione in serie D

Davide Baccarini

Davide Ciampelli scrive la storia del Porto d’Ascoli, arriva la prima promozione in serie D

Lun, 21/06/2021 - 09:59

Condividi su:


Il 38enne allenatore di Città di Castello compie l'impresa al suo primo anno con la società marchigiana vincendo la finale playoff di Eccellenza

Il Porto d’Ascoli è promosso per la prima volta in serie D. A scrivere la storia della squadra marchigiana è il 38enne allenatore tifernate Davide Ciampelli che – nella sua stagione d’esordio con i biancocelesti, resa ancora più complicata dalla pandemia – compie una vera e propria impresa calcistica, cancellando con un colpo di spugna anche l’immeritato esonero con l’Anconitana nel 2019.

Ieri (20 giugno) a Jesi – piazza dove aveva già centrato un’ottima salvezza nel 2018 – il mister di Città di Castello ha conquistato anche la sua prima promozione in carriera, grazie alla vittoria per 1-0 sul Fossombrone nella finale playoff di Eccellenza, arrivata dopo una cavalcata di 6 risultati utili consecutivi (5 vittorie e un pareggio), che hanno permesso al Porto d’Ascoli di ottenere il primo posto del mini-girone A.

Oggi c’è solo da celebrare questa società e questi giocatori che hanno fatto un’impresa straordinaria – ha dichiarato mister Ciampelli dopo i festeggiamenti con la squadra e i 500 tifosi arrivati da San Benedetto del Tronto – Queste ultime settimane ci hanno insegnato che quando si ha un certo tipo di atteggiamento e si vuole ottenere qualcosa tutto può accadere. Oggi è la conclusione di 2 mesi calcisticamente assurdi e dobbiamo festeggiare. Tantissimo…

La carriera di Davide Ciampelli

Complice l’ennesimo infortunio che lo costringe ad abbandonare il calcio giocato Davide Ciampelli inizia ad allenare nel 2003, a soli 20 anni. Dopo la “gavetta” nelle scuole calcio, dal 2009 al 2013 vince ben 5 campionati consecutivi con tre squadre diverse, tra cui gli Allievi nazionali Lega Pro del Perugia. Alla guida dei Grifoni resta fino al 2016, conquistando un 2° e 4° posto (nella finale playoff batte in trasferta la Juventus) e un Torneo “Nereo Rocco” (premiato come miglior allenatore).

Nella stagione 2016-2017 consegue il patentino Uefa “A” a Coverciano e guida il Perugia Primavera centrando il 10° posto e raggiungendo la fase ad eliminazione diretta del Torneo di Viareggio. Dopo aver allenato in tutte le categorie del settore giovanile, dai Primi Calci alla Primavera, nella stagione 2017-2018 si aprono le prestigiose porte della serie B, con Federico Giunti che lo sceglie come vice: prima con lui, poi con Breda e Nesta conquista anche la fase finale dei playoff.

La stagione successiva approda nelle Marche: nel 2018 alla guida della Jesina, in serie D, ottiene l’obiettivo salvezza con 5 giornate di anticipo mentre l’anno successivo viene esonerato dall’Anconitana in Eccellenza. La sua immediata rivincita è arrivata ieri con la favola Porto d’Ascoli.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!