Da Roma a Narni per svaligiare una casa: fermati in A1 grazie al GPS della macchina noleggiata - Tuttoggi

Da Roma a Narni per svaligiare una casa: fermati in A1 grazie al GPS della macchina noleggiata

Marco Menta

Da Roma a Narni per svaligiare una casa: fermati in A1 grazie al GPS della macchina noleggiata

Mar, 09/08/2022 - 11:51

Condividi su:


Operazione congiunta di Carabinieri e Polizia Stradale: fermati, in A1, i presunti autori di un furto in un’abitazione di Narni Scalo.

Lunedì 8 agosto i Carabinieri della Stazione di Narni Scalo hanno individuato i presunti autori di un furto in un’abitazione, verificatosi al mattino in via Tiberina, a Narni.

Ai militari dell’Arma, nella mattinata, era giunta la segnalazione di un cittadino narnese: alcuni uomini, a bordo di una vettura di colore grigio, chiedevano se vi fossero case in vendita, poi si allontanavano. La stessa auto, di cui il cittadino ha fornito ai militari la targa, era stata notata nei pressi dell’abitazione svaligiata.

I dati diramati dai Carabinieri di Narni e l’intervento della Polizia Stradale di Arezzo

Da un primo controllo effettuato dai Carabinieri sulla targa del veicolo di grossa cilindrata, è emerso che era stato noleggiato presso una società del Nord Italia, e che a bordo era installato un dispositivo GPS. I Carabinieri di Narni, così, hanno diramato i dati in proprio possesso a tutte le pattuglie che si trovavano sul tragitto del mezzo. In questo modo la Polizia Stradale di Arezzo ha intercettato e fermato la vettura all’altezza del casello autostradale di Valdichiana.

Cinque giovani residenti a Roma: nell’auto arnesi da scasso e monili in oro

Nell’auto cinque giovani uomini residenti a Roma, alcuni dei quali in un campo rom, gravati da numerosi precedenti specifici. In seguito alla perquisizione, gli agenti hanno rinvenuto arnesi da scasso e, in particolare, alcuni monili in oro, in seguito riconosciuti, tramite fotografia, dalla vittima narnese del furto. Quest’ultima, nel frattempo, si era recata presso la stazione dei Carabinieri di Narni Scalo per formalizzare la denuncia.

I provvedimenti

Da qui, per i cinque giovani, il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Arezzo per il reato di furto in abitazione in concorso e il possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!