Da lunedì nuove regole Green Pass, il piano su bus, locali e movida

Da lunedì nuove regole Green Pass, il piano su bus, locali e movida

Redazione

Da lunedì nuove regole Green Pass, il piano su bus, locali e movida

Dom, 05/12/2021 - 15:29

Condividi su:


Green pass per il trasporto pubblico e rafforzato per le attività ludiche: predisposto il Piano della Prefettura per i controlli

Al via da domani (lunedì 6 dicembre) il Super green pass, che prevede un certificato verde rafforzato per accedere a spettacoli, eventi sportivi, ristoranti, feste, discoteche e cerimonie pubbliche. Obbligatorio, dunque, aver fatto il vaccino o essere guariti dal Covid, altrimenti queste attività sono interdette. Mentre per altre attività – come i servizi di trasporto pubblico, l’accesso ad alberghi e spogliatoi per attività sportiva – servirà il green pass “semplice”, ottenibile anche con il tampone. Mentre dal 15 dicembre scatterà l’obbligo vaccinale anche per personale della scuola e forze dell’ordine, come è già previsto per il personale sanitario.

Provvedimenti che impongono verifiche da parte delle autorità preposte.

Per questo il prefetto di Perugia, Armando Gradone, ha adottato negli ultimi giorni il piano dei controlli sul rispetto delle disposizioni in materia di certificazioni verdi covid-19, secondo quanto previsto dal decreto-legge 172 del 26 novembre 2021.

Il piano, che troverà applicazione a partire dal 6 dicembre, ricorda la Prefettura, consolida le indicazioni emerse nel Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica svoltosi il 30 novembre scorso e successivi approfondimenti nell’ambito del Tavolo tecnico del Questore con tutti gli attori interessati, specie con riferimento al settore del trasporto pubblico locale.

L’attività di controllo, mirata a prevenire la diffusione del contagio, sarà assicurata nei diversi ambiti d’interesse sulla base di apposita ordinanza del Questore nella quale confluiranno, in chiave coordinata, le risorse che saranno rese disponibili dalle Forze di Polizie e dalle Polizie Locali nell’ambito di ciascuna delle otto aree in cui sarà suddivisa la provincia in relazione all’articolazione territoriale di Commissariati di P.S. e Compagnie dell’Arma dei Carabinieri, valorizzando, con riferimento al capoluogo, il vigente piano coordinato di controllo del territorio.

Controlli a campione per il trasporto pubblico

L’ordinanza del Questore individuerà modalità e finalità del controllo prevedendo in particolare: quanto al settore del trasporto pubblico locale, lo svolgimento dell’attività di controllo a cura di personale individuato dall’Azienda di trasporto in possesso della qualifica di incaricato di pubblico servizio con il supporto, compatibilmente con le risorse a disposizione, di pattuglie della Polizia Locale ovvero, all’occorrenza, di unità della Polizia di Stato o dell’Arma dei Carabinieri. Il controllo sarà effettuato preferibilmente prima della salita a bordo dei mezzi e sarà svolto a campione, in via prioritaria, nei punti di maggiore concentrazione di utenti, avendo cura, in ogni caso, di non pregiudicare la regolarità del servizio; quanto al settore degli esercizi pubblici, le verifiche saranno svolte, in via prioritaria, dalla Guardia di Finanza e dalle Polizie Locali.

Controlli su locali e movida

Più in generale, particolarmente incisive e penetranti saranno le verifiche nei fine settimana, in occasione delle prossime festività, e nelle aree urbane con elevata vocazione commerciale ed in quelle caratterizzate dal fenomeno della movida. Negli incontri preparatori del piano, il Prefetto Gradone ha espresso apprezzamento per lo spirito di collaborazione e coesione dimostrato da tutti gli attori istituzionali coinvolti, nonché dalle Associazioni di categoria, nella comune consapevolezza che le verifiche imposte dalle nuove misure introdotte dal Governo mirano a consolidare ulteriormente gli straordinari risultati raggiunti grazie ai continui progressi della campagna vaccinale.

Resta in ogni caso essenziale – ha sottolineato il prefetto – il civismo dei cittadini ed il senso di responsabilità dei gestori di servizi ed attività economiche nel rispettare e far rispettare le prescrizioni e cautele dirette a scongiurare possibili situazioni di rischio per la collettività.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!