Covid19 nei supermercati, in 2 Nas trovano virus su bilancia, Pos e carrello

Covid-19 nei supermercati, in 2 i Nas trovano virus su bilancia, Pos e carrello

Redazione

Covid-19 nei supermercati, in 2 i Nas trovano virus su bilancia, Pos e carrello

Lun, 26/04/2021 - 15:38

Condividi su:


In Umbria verifiche dei carabinieri del Nas su circa 60 supermercati, 3 tamponi positivi al Covid-19 a Gubbio e Terni. L'esito dei controlli in tutta Italia

Tracce di Covid-19 in due supermercati dell’Umbria. E’ l’esito dei controlli effettuati dai carabinieri del Nas in circa 60 supermarket della regione.

Un’attività effettuata dal comando carabinieri per la Tutela della salute in tutta Italia, d’intesa con il ministero della Salute.

Nas nei supermercati, 18 tamponi positivi e 12 esercizi chiusi: VIDEO

L’obiettivo delle verifiche era quello di accertare la corretta esecuzione delle operazioni di sanificazione degli ambienti e delle attrezzature per limitare il contagio da Covid-19 nei supermercati.

Controlli in 981 supermercati, irregolarità nel 18% dei casi

Complessivamente sono stati ispezionati 981 esercizi commerciali individuati tra quelli di maggiore afflusso, rilevando irregolarità presso 173 di essi, pari al 18%. Sono stati deferiti all’Autorità giudiziaria 9 responsabili di supermercati e sanzionati altri 177 con violazioni amministrative per un ammontare di 202mila euro.

Sono state contestate 226 irregolarità, delle quali 39 riconducibili a carenze igieniche per mancata esecuzione delle operazioni di pulizia e sanificazione dei locali e delle attrezzature ad uso comune, l’omessa indicazione delle informazioni agli utenti sulle norme di comportamento e sul rispetto del numero massimo di presenze contemporanee all’interno dei locali e della distanza interpersonale durante gli acquisti e alle casse. Sono stati accertati, inoltre, il malfunzionamento o l’assenza dei dispenser per la disinfezione delle mani ed il mancato rispetto delle distanze interpersonali.

I tamponi per la ricerca del Covid-19 sulle superfici

Al fine di individuare l’efficacia delle periodiche operazioni di pulizia e sanificazione, sono stati eseguiti tamponi per la ricerca del COVID-19 sulle superfici ritenute di maggiore contatto, realizzando 1.060 campioni con il supporto di tecnici prelevatori e dei laboratori delle ASL, ARPA (Agenzie Regionali di Protezione Ambiente), IZS (Istituti Zooprofilattici Sperimentali del Ministero della Salute) e enti universitari.

Ecco dove è stato trovato il virus nei supermercati

Gli esiti analitici hanno rilevato la positività alla presenza di materiale genetico del virus in 18 casi riconducibili a carrelli e cestini impiegati dalle utenze, tastiere per il pagamento bancomat e carte di credito (POS), tasti delle bilance e dispositivi “salvatempo” impiegati dagli utenti per la lettura automatica dei prodotti acquistati. I supermercati presso i quali sono state evidenziate positività al COVID-19, appartenenti a diverse aziende della Grande Distribuzione, sono stati individuati nelle città di Roma, Latina, Frosinone, Grosseto, Terni, Salerno e Catania nonché in altri esercizi nelle province di Parma, Perugia (nel comune di Gubbio) e Cagliari.

3 tamponi positivi in 2 supermercati di Terni e Gubbio

Per quanto riguarda l’Umbria, in due distinti supermercati, ubicati a Gubbio e Terni, sono state riscontrate 3 positività di tamponi di superficie. In particolare le tracce di Covid-19 nel supermercato di Gubbio sono state rilevate sulla bilancia del bancone del reparto di gastronomia. Per quanto riguarda invece il supermercato di Terni, i tamponi positivi al virus hanno riguardato il POS per le carte di pagamento elettronico e il manico di un carrello.

È stata disposta la sanificazione di entrambe le attività di distribuzione e la sottoposizione al “tampone” di tutto il personale dipendente.

Chiusi 12 supermercati in Italia

Nell’ambito del piano ispettivo, i Carabinieri NAS hanno individuato anche gravi carenze igieniche, gestionali e strutturali che hanno determinato l’esecuzione di provvedimenti di immediata sospensione dell’attività commerciale nei confronti di 12 supermercati, dei quali 3 per violazioni alle misure anti-COVID, ed il sequestro di oltre 2.000 kg di prodotti alimentari risultati non adatti al consumo, per mancanza di tracciabilità e modalità di conservazione non idonea.

Associazione Consumerismo: “Trasparenza sui supermercati irregolari”

Intanto l’associazione dei consumatori Consumerismo No profit in una nota chiede “trasparenza in favore dei cittadini dell’Umbria circa gli esercizi irregolari riscontrati dai controlli dei Nas, e un elenco regionale dei cattivi esercenti accessibile a tutti”.

Gli illeciti riscontrati – evidenzia il presidente dell’associazione, Luigi Gabriele – appaiono ancor più gravi se si considera l’elevato numero di consumatori che ogni giorno si reca in tali esercizi commerciali, l’incentivo del Governo all’utilizzo di Pos e pagamenti elettronici e lo stato di necessità delle famiglie che per fare la spesa e acquistare l’occorrente per la casa devono per forza di cose entrare in un supermercato”.

Irregolarità quelle dei supermercati che mettono a rischio la salute dei consumatori, e possono avere conseguenze anche gravi: per tale motivo chiediamo sia garantita massima trasparenza ai cittadini, attraverso la pubblicazione di tutti i dettagli circa i controlli condotti dai Nas e la pubblicazione di un elenco regionale dei “cattivi esercenti”, riportante l’indicazione delle società e dei responsabili degli illeciti sul fronte igienico-sanitario, elenco che deve essere accessibile a tutti, utenti e P.A.” conclude Consumerismo No Profit.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!