Covid19, il Pd contro l'amministrazione: "Gestione inadeguata"

Covid19, il Pd contro l’amministrazione: “Gestione inadeguata della pandemia”

Redazione

Covid19, il Pd contro l’amministrazione: “Gestione inadeguata della pandemia”

Mer, 03/03/2021 - 08:10

Condividi su:


Covid19, il Pd contro l’amministrazione: “Gestione inadeguata della pandemia”

Attacco del Partito democratico sulla gestione dell'emergenza sanitaria

Evidente inadeguatezza nella gestione dell’emergenza Coronavirus“. Il Partito democratico di Foligno torna ad attaccare l’amministrazione per a gestione dell’emergenza sanitaria.

Coronavirus: guariti e nuovi positivi, numeri alla pari 

Le criticità, secondo i Dem

I dati ufficiali dell’indice dei contagi, da un anno a questa parte, ci  hanno indicato, e continuano ad indicarci ,un numero elevatissimo di cittadini positivi al Covid-19 – dice una nota dei demStiamo assistendo ad una gestione incerta e deficitaria di questa emergenza, nell’ambito della quale non sono state adottate misure contrasto e di contenimento del virus. I cittadini positivi al virus hanno spesso dovuto gestire da soli la propria malattia, rimanendo al proprio domicilio, senza trovare risposte adeguate nella medicina territoriale e, spesso, senza neppure venire contattati dalle strutture sanitarie. La sanità territoriale, seppur mettendo in campo professionalità e disponibilità illimitata,  è parsa, fin da subito, inadeguata a gestire il controllo del contagio, per l’assenza di una programmazione istituzionale che sia l’amministrazione regionale attuale sia quella locale dovevano provvedere a mettere in campo”.

“Professionisti allo stremo”

Il Pd spezza una lancia in favore dei professionisti della sanità pubblica, che “stanno gestendo una situazione di crisi estrema con senso di responsabilità, abnegazione e dedizione non comune, ma come è evidente sono allo stremo delle forze.  In questi ultimi giorni stiamo assistendo  a promesse non mantenute per la gestione dei vaccini: l’amministrazione comunale  aveva promesso una nuova  sede per le vaccinazioni a partire dal primo marzo 2021, ma ad oggi non ne abbiamo traccia; aveva promesso una struttura mobile per fare i tamponi, ma anche di questa non  abbiamo traccia.  In una situazione in cui l’Umbria risulta essere la prima regione in Italia per il tasso di mortalità, l’ultima per la somministrazione dei vaccini, l’immobilismo e la non programmazione di questa giunta  è inaccettabile.   Quali sono state le azioni messe in campo dal primo cittadino, nonche’ massima autorità sanitaria della città di Foligno? Chiediamo al Sindaco Zuccarini  di intervenire  immediatamente per facilitare la programmazione dei vaccini  e di prendere posizione per  l’assunzione  di  nuovi contingenti di personale medico,  infermieristico e di Oss a supporto di quello attualmente in servizio“.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!