Coronavirus: proseguono le vaccinazioni ma la mascherina resta fondamentale - Tuttoggi

Coronavirus: proseguono le vaccinazioni ma la mascherina resta fondamentale

Redazione

Coronavirus: proseguono le vaccinazioni ma la mascherina resta fondamentale

Gio, 22/04/2021 - 10:50

Condividi su:


Coronavirus: proseguono le vaccinazioni ma la mascherina resta fondamentale

Secondo la comunità scientifica, anche chi ha già ricevuto il vaccino deve continuare a indossare la mascherina

La comunità scientifica internazionale conferma: durante il prosieguo della campagna vaccinale, anche chi ha già ricevuto il vaccino deve continuare a indossare la mascherina.

I vaccini più efficaci, infatti, pur prevenendo l’insorgenza di forme severe di infezione, proteggono dal coronavirus tra il 92 e il 94%, il che significa che una piccola fetta di individui vaccinati potrebbe comunque ammalarsi, seppur in maniera molto lieve.

Inoltre, non sono ancora disponibili dati sufficienti per capire se gli immunizzati possano trasmettere il virus ad altri soggetti. Di conseguenza, bisognerà continuare a seguire le regole di igiene, distanziamento e di protezione delle vie aeree ancora per un po’, almeno fino a quando i dati sulla situazione epidemiologica non indicheranno il raggiungimento dell’immunità di gregge.

Mascherina ancora obbligatoria

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 2 marzo 2021 conferma l’obbligo di indossare dispositivi di protezione individuale sia nei luoghi chiusi che all’aperto.

Naturalmente, in questo caso, diventa fondamentale saper scegliere la mascherina giusta al variare dei contesti, considerando che le soluzioni in commercio sono classificate in base al potere filtrante.

Per avere una panoramica completa delle maschere per la protezione delle vie respiratorie, ci si può basare sulla classificazione offerta da Lyreco, il portale delle soluzioni e dei servizi sull’ambiente di lavoro, in prima linea nel commercio di prodotti per l’ufficio e di dispositivi per la protezione individuale.

La guida sui diversi tipi di mascherine proposta dal magazine Lyreco, in particolare, ordina i dispositivi in base alla classe di protezione e ai luoghi in cui è possibile indossarli, per fornire ai consumatori informazioni chiare e accurate.

L’uso della mascherina chirurgica

Le mascherine chirurgiche, che oggi figurano tra i dispositivi per la protezione delle vie aeree spesso in uso tra gli individui comuni, sono dispositivi medici (DM) di classe 1.

Sono formate da tre strati di TNT (tessuto non tessuto) con proprietà filtranti, meccaniche e idrofore, e dispongono sempre di laccetti o elastici per il fissaggio posteriore.

Inoltre, devono rispondere agli standard di qualità e sicurezza richiesti dalla norma tecnica EN 14683:2019+AC che, per questo genere di maschere facciali, impone la massima resistenza agli schizzi, la garanzia di un ottimo grado di traspirabilità e la possibilità di ottenere un’efficiente filtrazione di batteri e microbi.

Mascherine FFP, FFP2 e FFP3

Le mascherine dotate di filtro, indicate dagli acronimi FFP, FFP2 e FFP3, sono invece considerate dei DPI, ovvero dispositivi di protezione individuali.

Offrono una protezione filtrante compresa fra il 92% e il 98% che assicura una tutela completa, per questo, oltre a essere un valido sistema di contenimento da Covid-19 per la popolazione, sono particolarmente adatte all’utilizzo in ambito sanitario.

Naturalmente, in questo caso, l’attestazione di conformità richiede il rispetto di protocolli e norme più stringenti, che ne verifichino l’utilizzo speciale contro il contagio da SARS-CoV-2 e ne consentano la marcatura CE.

Mascherine e piano vaccinale: le disposizione

L’ultimo DPCM precisa che l’adozione di dispositivi di protezione per le vie aeree, pur restando fondamentali nella prevenzione e nel contenimento del contagio da SARS-CoV-2, non sostituisce in alcun modo le altre misure di protezione standard, quali il mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro e l’igienizzazione periodica delle mani.

Pertanto, anche nelle prossime settimane, quando il piano vaccinale continuerà la sua corsa, e fino al raggiungimento degli obiettivi prefissati, sarà importante prevedere l’utilizzo di opportuni dispositivi di protezione delle vie aeree, che possano schermare efficacemente il contatto con il virus.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!