Consiglio degli Studenti | Alessandro Biscarini di Udu è nuovo presidente

Succede a Martina Domina | Da Sinistra Universitaria, “ora avanti con dibattito su tassazione e didattica”


share

E’ arrivata con la prima seduta utile l’elezione del nuovo presidente del Consiglio degli Studenti. E’ Alessandro Biscarini, di Udu – Sinistra Universitaria, che succede a Martina Domina (della stessa Udu), arrivando così per la prima volta nella storia del sindacato studentesco, a confermare per due mandati consecutivi la presidenza dell’organo.
La decisione degli studenti, che si sono recati nuovamente alle urne dopo la tornata elettorale con cui si sono rinnovate tutte le cariche delle rappresentanze universitarie, è stata espressa con la maggioranza assoluta il 10 gennaio.

Elezioni Unipg, Udu raddoppia | Avanti “l’università per tutti”


“Siamo assolutamente entusiasti che Alessandro ricopra la carica istituzionale di Presidente del Consiglio degli Studenti” ha dichiarato Costanza Spera, coordinatrice della Sinistra Universitaria. “Non solo perché, essendo stato consigliere nello scorso mandato, conosce già le dinamiche dell’organo e dell’Università, ma soprattutto perché è il profilo giusto per portare avanti sia le tematiche che saranno al centro del dibattito universitario, penso tassazione o alla didattica, sia quelle di rilevanza cittadina, come ad esempio i trasporti, tutte proposte su cui lavoreremo nell’interesse di tutti gli studenti. Siamo fiduciosi che rivestirà al meglio il ruolo istituzionale, dialogando proficuamente con l’Amministrazione e gli altri gruppi consiliari e continuando sulla linea tracciata di dare sempre maggiore importanza e spazio all’organo all’interno dell’Ateneo e della Città. Noi del resto continueremo ad affiancarlo per creare insieme l’Università per tutti.”

IL VIDEO: Alessandro Biscarini eletto nuovo Presidente del consiglio degli studenti Unipg

La road map futura

Il neo presidente Alessandro Biscarini dal canto suo ha aggiunto: “ringrazio il gruppo consiliare della Sinistra Universitaria Udu e tutta l’associazione per aver considerato la mia figura come la più adatta a rivestire questo ruolo. Mi auguro di trovare uno spirito di collaborazione da parte di tutti i membri del Consiglio ed una volontà generale di lavorare in maniera seria e rispettosa dell’istituzionalità dell’organo. Le proposte che verranno discusse in questo mandato saranno certamente numerose e le tematiche di particolare importanza che animeranno il confronto: dalla tassazione agli spazi, dall’informatizzazione alla valutazione, dalla mobilità all’ambiente. Sarà mio preciso impegno rispettare ogni scelta del Consiglio e portarla di fronte alle amministrazioni come espressione della comunità studentesca.”

Adisu, Regione decide per post Ferrucci | San Bevignate questione politica?


Ancora San Bevignate e l’Adisu

Giornata importante quella del 10 gennaio anche per la nuova nomina ufficiale del neo commissario di Adisu, arrivata dopo le dimissioni del professore Luca Ferrucci. Occhi puntati sulla questione San Bevignate, anche se per Udu tema centrale come detto continua ad essere anche quella legata alla copertura delle borse di studio e alla tassazione universitaria. E a proposito di San Bevignate, da Udu affermano: “abbiamo appreso dalla conferenza stampa organizzata dalla Regione della nomina della dott.ssa Trani quale commissario di transizione alla guida dell’ADiSU, in attesa che venga individuato un nuovo amministratore attraverso la procedura prevista dalla legge. La Regione ha saputo dare una risposta tempestiva e positiva, dimostrando che il diritto allo studio resta una priorità di quest’Amministrazione – dichiara Costanza Spera, Coordinatrice di Sinistra Universitaria-Udu Perugia – Riteniamo infatti che le dimissioni improvvise del dott. Ferrucci siano state un gesto inopportuno che non ha giovato all’Adisu e agli studenti, perché si sono messe a rischio una serie di questioni importanti che l’Adisu dovrà affrontare nelle prossime settimane: dalla copertura totale delle borse di studio al bando per i sussidi straordinari, dalle varie questioni sulle mense universitarie al collegio di Monteluce di prossima inaugurazione. Ci attiveremo da subito con spirito di collaborazione, richiedendo un incontro alla dott.ssa Trani per discutere le questioni prioritarie e cominciare ad attuare il nostro programma, che ha ottenuto un così ampio consenso dagli studenti alle ultime elezioni”.
Video e foto di Nicola Palumbo
©Riproduzione riservata

share

Commenti

Stampa