CLUB DEI PIACERI, TORNANO LE SERATE RICCHE DI GUSTO, ARTE, TRADIZIONE E CULTURA - Tuttoggi

CLUB DEI PIACERI, TORNANO LE SERATE RICCHE DI GUSTO, ARTE, TRADIZIONE E CULTURA

Redazione

CLUB DEI PIACERI, TORNANO LE SERATE RICCHE DI GUSTO, ARTE, TRADIZIONE E CULTURA

Gio, 11/10/2007 - 22:01

Condividi su:


Tornano le serate promosse dal “Club dei piaceri”, piacevoli conviviali, come le definiscono gli organizzatori, che uniscono ad una appagante enogastronomia di qualità, anche arte, tradizioni, cultura e gradevoli momenti in rilassata amicizia.Il Club dei Piaceri ha preparato per gli incontri “Spoleto Autunno 2007/2008” una serie di imperdibili incontri, divertenti, diversi per tema ed ambientazione, che renderanno più piacevoli le serate spoletine.Si inizierà il 18 ottobre con la goliardica serata “Osteria numero…1…!” primo di quella che vuole diventare una serie di appuntamenti a cadenza annuale tutti dedicati alla cultura, alla storia, alla cucina ed all'atmosfera delle antiche osterie, di cui Spoleto era in passato piena: all'Osteria del Trivio si cenerà cantando, accompagnati dalla chitarra di Andrea Patarini ed allietati dai tradizionali canti e stornelli ricchi di “pepe” interpretati da Fabio Pinchi e Tommaso Biondi, con tipici piatti della cucina locale impropriamente definita “povera”, in realtà ricca di gusto e tradizione.I gloriosi anni 70 saranno invece l'”ospite d'onore” della cena che si terrà il 23 novembre presso Il Convento S. Croce a Sant'Anatolia di Narco “Senza Luce….I fondini a Spoleto e La Lampada di Angelo Paracucchi”. Il decennio d'oro verrà ricordato dal punto di vista musicale, grazie al complesso locale dell'epoca Fonderie Smalterie Genovesi che, a partire dal brano che dà il titolo alla serata, ci rinfrescherà la memoria con le canzoni che fecero da colonna sonora di giornate indimenticabili; di giornate e di serate magari passate nei così detti, “fondini”, leggendari punti di ritrovo artigianalmente allestiti dai ragazzi nei garages e nelle cantine per avere uno spazio ove trascorrere il tempo libero in diversi piacevoli modi. Roberto Quirino ci racconterà cosa succedeva in quegli anni sia a livello Internazionale che spoletino. Dal punto di vista gastronomico lo chef Andrea Scotacci proporrà piatti e tecniche che vedevano la luce in quel periodo, grazie anche al genio pionieristico di Angelo Paracucchi, inventore della cucina alla lampada e tra i primi a portare l'alta gastronomia in televisione.Il 2007 si chiuderà con la tradizionale cena del “Natale dei Gourmet”, occasione per soci ed amici per scambiarsi gli auguri, tutti seduti intorno ad un unico tavolo, decisamente imperiale, capace di ospitare 50 persone contemporaneamente. Oltre a piatti della tradizione natalizia locale, la serata proporrà un confronto con quello che nello stesso periodo dell'anno si gusta in Veneto.

Per il 2008… altre novità in arrivo.


Condividi su:


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!