Castello Cambia, “Colombo coordinerà rete di movimenti civici” | Scranno ad Arcaleni

Castello Cambia, “Colombo coordinerà rete di movimenti civici” | Scranno ad Arcaleni

Il gruppo consilliare annuncia la costituzione di una nuova realtà ‘glocal’, avvicendamento in Consiglio comunale

share

Importanti novità per il gruppo consiliare Castello Cambia. Ad annunciarle, questa mattina all’Hotel Tiferno, sono stati Luciano Neri, Vincenzo Bucci, Roberto Colombo ed Emanuela Arcaleni.

Neri ha esordito rendendo nota l’imminente costituzione di una rete extraterritoriale di movimenti civici, uniti negli intenti e negli obiettivi, concentrate soprattutto in problematiche note e annose come quella dei rifiuti o della gestione dell’acqua. “Abbiamo pensato di allargare la nostra azione, – spiega l’ex presidente dell’Assemblea Legislativa – che andrà ad assumere una dimensione ‘glocal’, ovvero globale ma che viene trasferita sul locale. Questo movimento, che coinvolgerà sia Umbria che Toscana, sarà un’alternativa ai partiti e alla crisi che questi stanno attraversando. Entro 2 mesi daremo luogo ad un’assemblea da cui emerga il primo nucleo di tutti questi gruppi che si mettono in rete in libertà ed autonomia, e venerdì prossimo apriremo anche un nostro personale blog ”.

Coordinatore di questa rete-comitato sarà Roberto Colombo. Quest’ultimo, presa la parola, ha ribadito come Castello Cambia, “quarta forza in Consiglio comunale, abbia avuto finora un carattere tutt’altro che transitorio ma attivo e inserito nella realtà tifernate. Ora, guardandoci intorno, abbiamo scoperto esserci molti gruppi con un pensiero simile al nostro, dall’Alto Tevere fino all’Eugubino-Gualdese, e abbiamo deciso di riunirli sotto un’unica realtà.

Detto questo, Colombo ha annunciato una seconda importante novità: dato il nuovo impegno di coordinatore, l’ex candidato sindaco ha deciso di lasciare lo scranno di Castello Cambia in Consiglio comunale alla prima dei non eletti alle scorse elezioni: l’insegnante Emanuela Arcaleni.

Considero l’impegno politico – afferma Arcaleni, che verrà insediata fra due sedute dell’assise tifernate – un dovere civico e un servizio alla comunità tifernate che ha bisogno di tornare a farsi sentire in maniera libera e senza ricatti. Sono consapevole delle difficoltà che mi attendono, mi auguro che vi sia spazio per un confronto aperto al di là delle posizioni precostituite”.

Questa la nuova composizione del coordinamento di Castello Cambia: Emanuela Arcaleni, Marco Bani, Alessandra Benni, Vincenzo Bucci, Alberto Ciampelli, Roberto Colombo, Ciro Fiorucci, Filiberto Landi, Marcella Mencarelli, Luciano Neri, Angelo Pazzaglia, Michele Pazzaglia, Fazio Perla, Stefano Tacchini e Pietro Villa.

(modificato alle 15:35)

share

Commenti

Stampa