CASCIA, GRANDE SUCCESSO PER IL CONCERTO DI BENEFICENZA DELLA BANDA DELL'ARMA DEI CARABINIERI - Tuttoggi

CASCIA, GRANDE SUCCESSO PER IL CONCERTO DI BENEFICENZA DELLA BANDA DELL'ARMA DEI CARABINIERI

Redazione

CASCIA, GRANDE SUCCESSO PER IL CONCERTO DI BENEFICENZA DELLA BANDA DELL'ARMA DEI CARABINIERI

Mar, 17/05/2011 - 11:15

Condividi su:


Un grande successo quello ottenuto dal concerto della Prestigiosa Banda dell’Arma dei Carabinieri, che lo scorso sabato è stata protagonista di una maestosa serata di beneficenza a sostegno dell’Opera Nazionale di Assistenza agli Orfani dei Militari dell’Arma dei Carabinieri e dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla, organizzata dalla Legione Carabinieri dell’Umbria in collaborazione con il Comune di Cascia e con la Basilica di S.Rita.
Proprio il sagrato della Basilica, scelto appositamente per ospitare l’eccezionale evento, ha raccolto la grandissima affluenza partecipativa dei tanti cittadini e dei turisti che hanno aderito allo scopo solidale dell’evento, contribuendo non solo economicamente ma anche emotivamente. Particolare adesione all’iniziativa, è stata mostrata inoltre anche a livello istituzionale con la partecipazione del Sottosegretario degli Esteri Margherita Boniver, dell’Assessore Provinciale Stefano Feligioni, del Consigliere Regionale Luca Barberini e della Senatrice Ada Spadoni Urbani.
Il concerto, aperto dai saluti del Sindaco di Cascia Gino Emili, del Rettore della Basilica di S.Rita Padre Mario de Santis e del Comandante della Legione Carabinieri dell’Umbria Claudio Curcio, ha affascinato tutti gli spettatori grazie alla varietà del repertorio, che ha spaziato da melodie sacrali a musiche ed inni patriottici , alla perfezione formale e qualitativa ed al fascino che suscitavano gli oltre cento orchestrali, magnificamente diretti dal Tenente Colonnello Massimo Martinelli.
Ad emozionare profondamente poi, sono state le parole e i ringraziamenti del Presidente dell’AISM Mauro Belligi e di un’orfana dell’ONAOMAC, che hanno commosso e fatto emergere il vero obiettivo, volto all’impegno sociale e solidale della serata, che si è conclusa con l’esecuzione dell’Inno di Mameli, in ricordo dei festeggiamenti per il 150° dell’Unità d’Italia, inno patriottico a cui hanno partecipato cantando tutti i presenti.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!