Cane a zonzo per la città da oltre un anno, il curioso caso dell’Hachiko altotiberino

Cane a zonzo per la città da oltre un anno, il curioso caso dell’Hachiko altotiberino

Un gigantesco esemplare di pastore maremmano vaga di notte a Trestina, tutti lo vedono ma nessuno sa da dove viene | Sui social “Pericolo per le auto”

share

Non ha un nome. Né lui né, a quanto pare, il suo padrone, che nessuno dice di conoscere. Fatto sta che questo gigantesco esemplare di pastore maremmano, da oltre un anno, si aggira ogni sera da solo per le strade di Trestina, senza però mai farsi avvicinare.

Come un “moderno” Hachiko, il cane che ogni giorno attendeva puntuale alla stazione il ritorno del suo padrone defunto, l’animale aspetta puntuale il calar delle tenebre per farsi una “passeggiata notturna” nella frazione del Comune tifernate, quasi sempre in cerca di cibo, e ritornare, dice qualcuno, a Canoscio, dove vivrebbe proprio con il suo padrone.

Nonostante sembri innocuo, però, questo pastore maremmano potrebbe diventare, complice il buio, un vero pericolo per sè stesso e gli automobilisti. L’ultimo degli innumerevoli avvistamenti documentati, spesso segnalati anche sui social, è avvenuto proprio due sere fa.

Il popolo del web è diviso: c’è chi minimizza e chi vorrebbe evitare eventuali problemi e scrive: “Non capisco perché i proprietari non facciano attenzione” oppure “Il problema è che potrebbe prenderlo una macchina!”. Tutti si augurano, ovviamente, che la situazione diventi più “sicura” per tutti il prima possibile e, magari, di non dover attendere quanto il vero Hachiko…

share

Commenti

Stampa