Cane a spasso senza guinzaglio muore investito, multata la padrona

Cane a spasso senza guinzaglio muore investito, multata la padrona

La donna stava passeggiando con il cane quando è finito sotto un’auto ed è morto. Tante le denunce e le multe fatte dai carabinieri della Compagnia di Assisi

share

Portava a spasso il cane senza guinzaglio, quando l’animale senza dargli ascolto è finito in strada, venendo poi investito. Per il povero animale non c’è stata speranza, è infatti morto. Mentre la padrona, oltre a dover far fronte al dispiacere per la perdita del cane, si è trovata anche a dover pagare una multa comminatale dai carabinieri.

Il fatto è accaduto a Bettona qualche giorno fa, con protagonista una donna di origine rumena.

La multa è stata emessa nell’ambito dell’ampia attività condotta negli ultimi giorni da parte della Compagnia carabinieri di Assisi in tutto il territorio di competenza.

I maxi controlli  effettuati nei giorni scorsi – con l’impiego di 26 militari e 12 mezzi – hanno portato anche a denunciare a piede libero numerose persone. Tra loro un 53enne di Perugia, accusato di minaccia aggravata, per aver minacciato di morte, per futili motivi, un operatore di una casa di riposo, dove si trova ricoverata la propria madre. Un 60enne di Foligno, invece, è stato denunciato per porto di oggetti atti ad offendere in quanto sorpreso nei pressi di un asilo con a seguito una barra di ferro di circa 130 cm, occultata all’interno della propria autovettura.

Altre denunce hanno interessato clandestini, parcheggiatori abusivi e persone alla guida ubriache.

I militari dell’Arma, inoltre, hanno segnalato alla prefettura, quali consumatori di sostanze stupefacenti, 5 persone, dai 30 ai 50 anni, trovate in possesso di modiche quantità di eroina e cocaina.

Varie, poi, le multe per violazione al Codice della Strada e ai regolamenti comunali. Oltre alla già citata donna di Bettona proprietaria del cane, 9 automobilisti sono stati sanzionati per aver circolato con autovetture con targhe straniere, nonostante fossero residenti in Italia da lungo tempo, al fine di eludere le tariffe assicurative in vigore ed eventuali contravvenzioni. Altri automobilisti sono stati sorpresi alla guida sprovvisti della relativa polizza assicurativa. In tutto sono state elevate sanzioni amministrative per un totale di 7.800 euro ed 11 autovetture sono state posto sotto sequestro amministrativo.

(foto di repertorio)

share

Commenti

Stampa