Buche sulle strade, il Comune dimezza i costi assicurativi e vara nuove regole

Buche sulle strade, il Comune dimezza i costi assicurativi e vara nuove regole

Massimo Sbardella

Buche sulle strade, il Comune dimezza i costi assicurativi e vara nuove regole

Le spese passate da 1,8 milioni a 900mila euro | Per i piccoli sinistri arriva il Manuale operativo
Ven, 17/07/2020 - 09:48

Condividi su:


Buche sulle strade, il Comune dimezza i costi assicurativi e vara nuove regole

Buche sulle strade, il Comune dimezza i costi assicurativi per i risarcimenti agli automobilisti e cambia le linee sui sinistri.

Dal 2015 il Comune di Perugia ha avviato un processo per ridurre i costi per ridurre i risarcimenti. La manutenzione delle strade e un diverso approccio sui sinistri di minore entità hanno portato in cinque anni le spese per il pagamento dei premi di polizza e risarcimento danni dai quasi 1,8 milioni del 2014 ai 900mila del 2019 (meno 50% circa) con una riduzione costante del costo medio dei sinistri.

I sinistri minori

La riorganizzazione ha previsto, tra le altre cose, la gestione da parte del Comune di Perugia, con l’ausilio del broker, di tutti i sinistri da responsabilità civile cosiddetti “sotto soglia franchigia”-e quindi di minore entità- la gestione diretta delle negoziazioni assistite sia in fase precontenziosa che giudiziale, nonché la costituzione di un comitato valutazione sinistri, ossia un organismo multidisciplinare, composto da membri interni ed esterni del Comune, con il compito di analizzare i sinistri ritenuti più complessi e rilevanti economicamente.

Sinistri e contenzioni, le nuove linee guida

Dopo il positivo primo periodo di sperimentazione, l’Amministrazione ha deciso di procedere ad un’ulteriore standardizzazione del servizio onde garantire un aumento della qualità dello stesso. Per questo la Giunta, su proposta dell’assessore Cristina Bertinelli, ha approvato le linee guida per la gestione dei sinistri e delle negoziazioni assistite in materia di responsabilità civile verso terzi, che stabiliscono le modalità procedurali, i presupposti, i tempi, la documentazione e le cause di esclusione da responsabilità civile dell’ente.

Manuale operativo e digitalizzazione: tempi più celeri

L’obiettivo dell’operazione, in sostanza, è di raggiungere un incremento di ulteriori risultati virtuosi per l’Ente, tra cui un aumento della trasparenza e dell’efficienza operativa nella raccolta di informazioni e documentazione; la riduzione dei tempi di valutazione dei sinistri che potrebbero sfociare in contenzioso giudiziario; la riduzione dei tempi di gestione e di eventuale liquidazione; la riduzione spese legali; l’incremento della collaborazione tra le funzioni comunali coinvolte nella gestione dei sinistri; la digitalizzazione del fascicolo e tracciabilità del processo istruttorio e decisionale secondo procedure e indirizzi operativi specifici, nell’ottica della trasparenza e della prevenzione della corruzione; l’individuazione specifica delle competenze dei vari servizi e dei termini per l’espletamento degli adempimenti nell’ottica della semplificazione e della trasparenza per il cittadino.

Nel corso dell’anno sarà inoltre redatto dagli uffici, sulla base delle suddette linee guida,  un Manuale operativo con allegata modulistica  al fine migliorare il rapporto tra cittadino e amministrazione.

Bertinelli: “Vogliamo fare ancora di più”

Grazie al costante impegno degli uffici – ha sottolineato l’assessore Cristina Bertinelli – siamo riusciti negli ultimi anni ad efficientare in maniera significativa il servizio assicurativo e di gestione dei sinistri dell’ente, ottenendo un abbattimento delle spese nell’ordine del 50%. Vi è però la volontà di fare ancora di più; per questo abbiamo deciso di approvare queste linee guida che ci consentiranno di perfezionare il sistema, offrendo un servizio di qualità”.