Brunello Cucinelli fa il botto in Borsa

Brunello Cucinelli fa il botto in Borsa

Il titolo guadagna il 3,80% a Piazza Affari e cancella il martedì nero dell’8 gennaio | Le previsioni degli analisti


share

Giornata col botto per la Brunello Cucinelli Spain Borsa, mette a segno un +3,80% e chiude le contrattazioni a Piazza Affari a quota 32,75 euro, dopo aver toccato anche 32,80.

Già dopo la giornata positiva di venerdì, in cui la casa di moda umbra aveva segnato un +0,63%, gli analisti avevano previsto una evoluzione di breve termine al rialzo. L’ipotesi di nuovi apprezzamenti troverebbe conferma oltre il massimo registrato nell’ultima giornata, posizionato a 32 euro. “La partecipazione degli operatori si sta intensificando” avevano osservato gli specialisti sulla base dei titoli scambiati la scorsa settimana. Prevedendo un “probabile avvio di una fase a volatilità elevata”.

Ma la Brunello Cucinelli Spa ha iniziato la settimana a Piazza Affari con il vento in poppa, portando a segno un incremento del 3,65%. Tornando così sopra ai livelli dello scivolone del martedì nero dell’8 gennaio, quando il titolo era sceso a 27,90.


Brunello Cucinelli, cosa c’è dietro lo scivolone in Borsa


Le previsioni per il prossimo futuro

Secondo l’Ufficio studi Teleborsa, “allo stato attuale lo scenario di breve del gruppo di Solomeo rileva una decisa salita con obiettivo individuato a 33 Euro. In caso di momentanea correzione fisiologica il target più immediato è visto a quota 31,95. Le attese sono tuttavia per un innalzamento della curva fino al top 34,05“.

Cucinelli, lectio magistralis a Brescia

E il patron Brunello Cucinelli continua ad essere un’icona dell’imprenditoria italiana di qualità. Al salone Vanvitelliano della Loggia, a Brescia, ha tenuto la lectio magistralis del ciclo “Trasfigurazioni”, organizzato da Comune e Confraternita dei Santi Faustino e Giovita per le celebrazioni dei Santi patroni. “Credo sia necessario ritrovare un equilibrio tra profitto e dono” ha detto Brunello Cucinelli, fedele al suo credo d’imprenditore umanista. Che ha aggiunto, citando Kant: “L’umanità non è un mezzo ma un nobile fine”.

share

Commenti

Stampa