Borsa, così la guerra sulle aziende umbre | Tonfo titoli Cucinelli

Borsa, così la guerra sulle aziende umbre | Tonfo titoli Cucinelli

Massimo Sbardella

Borsa, così la guerra sulle aziende umbre | Tonfo titoli Cucinelli

Mar, 01/03/2022 - 17:54

Condividi su:


Dall'inizio dell'attacco russo in Ucraina il titolo Cucinelli ha perso oltre il 9% | Giù anche Smre | In rialzo Terni Energia ed Ecosuntek

A sei giorni dall’invasione delle truppe russe in Ucraina, tempo di bilanci a Piazza Affari sui titoli delle aziende umbre quotate in Borsa.

Oggi (martedì) è stata un’altra giornata pesante per il titolo Brunello Cucinelli, che a fine contrattazione è stato quotato sotto 47 euro, perdendo quasi il 6,7%. Mercoledì scorso, prima dell’inizio dell’invasione, il titolo della casa di moda umbra era quotato intorno ai 52 euro. Negli ultimi 5 giorni la perdita è stata di circa 9,3%, con il solo rimbalzo del venerdì. Una flessione pesante ma prevedibile, visto che la moda e i settori del lusso del made in Italy sono tra i più penalizzati dalle sanzioni economiche che l’Ue, gli Stati Uniti ed altri Paesi (tra cui la neutrale Svizzera) hanno comminato alla Russia di Putin. Il mercato russo vale circa il 5% del fatturato del marchio Brunello Cucinelli.

Gli altri titoli delle aziende umbre quotate in Borsa sono meno scambiati e quindi hanno generalmente risentito di meno di fluttuazioni speculative.

La Smre di Umbertide, che opera nella meccanica fine (altro settore colpito dall’embargo economico) ha ceduto nell’ultima giornata il 2.17% chiudendo le contrattazioni a 47.70. Negli ultimi 5 giorni il titolo Smre ha perso circa il 3%.

Ha lasciato quasi lo 0,6% nella giornata di oggi il titolo Go Internet (0,69 euro la quotazione). Negli ultimi 5 giorni la flessione è stata di circa il 4,5%.

I titoli in crescita

Grande rimbalzo, ma su quotazioni decisamente più basse, il titolo di Terni Energia. Che ha guadagnato il 2,27% nell’ultima giornata di contrattazioni. Il titolo dell’azienda ternana vale 0,45 euro secondo l’ultima quotazione, il 20,6% in più rispetto a cinque giorni fa.

In rialzo anche le azioni Ecosuntek, titolo che da mercoledì scorso ha guadagnato quasi il 4%. Nell’ultima giornata l’incremento è stato del 2,9%, chiudendo la quotazione a 10.60, dopo aver toccato quota 10.90.

La flessione del Ftse Mib

La guerra ha naturalmente creato fibrillazioni in tutte le Borse europee, con Piazza Affari che è risultata la più esposta. Il Ftse Mib ha ceduto in 5 giorni il 7.20%. Nell’ultimo giorno di contrattazioni la flessione è stata di oltre il 4%.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!