Boom per Punto Eggi / Verseggiando, medaglie Presidente Napolitano a Fiori di Cagliari e Cirillo di Lucca - Tuttoggi

Boom per Punto Eggi / Verseggiando, medaglie Presidente Napolitano a Fiori di Cagliari e Cirillo di Lucca

Redazione

Boom per Punto Eggi / Verseggiando, medaglie Presidente Napolitano a Fiori di Cagliari e Cirillo di Lucca

Poesia, applausi e lacrime per le liriche / Le autorità e i vincitori / I Premi “Talegalli” e “Don Guerrino Rota” / Lo spettacolo degli studenti di Beroide / Ft e Video
Mar, 06/05/2014 - 17:47

Condividi su:


Ha chiuso all’insegna del successo la XXVII edizione di Punto Eggi, manifestazione curata dall’omonima associazione di Spoleto che quest’anno festeggia i 30 anni di attività. Tanti gli eventi che si sono susseguiti sul palco del PalaEggi in questo ultimo week end durante il quale il presidente dell’associazione Luigi Castellani ha registrato un vero e proprio record di presenze. Ma andiamo con ordine.

VersEggiando e le medaglie del Presidente – almeno duecento persone hanno preso parte sabato scorso alla cerimonia conclusiva di premiazione del V° Concorso internazionale di poesia “VersEggiando” che ha visto la presenza di tanti poeti, molti dei quali giunti da fuori Regione. A fare gli onori di casa l’ideatrice e presidente della giuria Elisabetta Comastri che si è detta soddisfatta di questa edizione che da quest’anno vanta anche la consegna di due medaglie del Presidente della Repubblica. Tante le autorità presenti e che sono state chiamate sul palco per la consegna degli ambiti riconoscimenti. Fra queste il sindaco di Spoleto Daniele Benedetti, il consigliere regionale Giancarlo Cintioli in rappresentanza della governatrice Catiuscia Marini, il presidente della Commissione controllo della Provincia di Perugia Giampiero Panfili, il presidente della Fondazione CaRiSpo Sergio Zinni, l’assessore all’istruzione Battistina Vargiu, la presidente dello Sportello anti-stalking di Foligno Maria Cristina Zenobi (co-ideatrice con Paola De Bonis del premio “Spezziamo le catene) e le dirigenti scolastiche Roberta Galassi e Norma Proietti di Spoleto. 25, su quasi 400, le liriche che hanno ottenuto un Premio o una menzione. Erano 19 i poeti presenti alla cerimonia finale le cui poesie sono state lette dall’attrice Silvia Maria Garbini accompagnata al violino dal maestro Alessandro Sabatini. Al sindaco Benedetti il compito di consegnare la medaglia del Presidente della Repubblica al vincitore della sezione adulti, Antonio Cirillo di Barga di Lucca autore della lirica “Con-vivere”. La seconda medaglia del Presidente è stata consegnata dal consigliere Cintioli alla vincitrice della sezione silloge, Stefania Fiori di Cagliari con “Marmellata, pupazzi di sabbia e castelli di neve” che a dispetto della giovane età (ha appena 22 anni) ha sbaragliato il campo per la incredibile padronanza dello scrivere. Al presidente Zinni, la cui Fondazione CaRiSpo sostiene concretamente il Concorso, il compito di consegnare i premi ai secondi classificati delle sezioni adulti e silloge, rispettivamente Ivan Petrini di Foligno (“Edipo”) e Rodolfo Vettorello di Milano (“Non chiedermi perché”). Un lungo applauso ha salutato la presenza dell’architetto Vettorello, ritenuto uno dei massimi esponenti della poesia italiana. Giuria e platea sono stati concordi nel giudicare di ottimo livello la qualità di tutte le liriche; prova ne sia che non sono mancati momenti di forte emozione come per l’amorevole quanto struggente lirica “Le mani di mio padre” di Samuel Labianca di Trinitapoli (Foggia), vincitore della sezione dedicata agli studenti delle scuole medie. Benedetti e Cintioli, nel portare i saluti delle rispettive Istituzioni, hanno esaltato il valore di questo Premio, divenuto ormai un punto di riferimento nel panorama culturale italiano e importante veicolo per la promozione del territorio spoletino e umbro. La giuria era composta dalla professoressa Maria Cristina Calzibelli di Spoleto, dalla psicologa Michela Boccabella di Roma, dalla dottoressa Carla Faina di Roma, dall’ingegner Roberto Gennaro di Genova e dal professor Vincenzo Russo di Perugia, tutti accomunati dalla passione per la scrittura e la poesia grazie alle quali si sono imposti all’attenzione del pubblico e della critica. A loro è stato offerto un omaggio dello sponsor Olio Monini e un piatto-ricordo dei 30 anni di vita dell’associazione. Di seguito l’elenco dei premiati.

Scuole elementari: 1° Emanuele Viscardi (scuola primaria San Giacomo) con “Come è la libertà”, 2° Francesca Aceto (Roseto degli Abruzzi) con “Paura”, 3° ex aequo Valentina Mastini (Beroide di Spoleto) con “I cinque sensi” e Marta Pellicciotta (Spoleto) con “Le quattro stagioni”. Menzione di merito a Luca Toppo (San Giacomo di Spoleto), Roberta Oancea (Rovigo) e Michele Zanirato (Rovigo).

Scuole medie: 1° Samuel Labianca con la poesia “Le mani di mio padre” (Trinitapoli, Foggia), 2° Penelope Ena (Spoleto) con “Passeggiata notturna”, 3° Maria Ciccone (Stornarella di Foggia) con “Bellezza di un piccolo paese”. Menzione per Susanna Anghileri (Milano), Aurora Aresca (Aqui Terme) e Luigia Maruotti (Stornarella).

Scuole superiori: Ilaria Nizzi (Spoleto) con “Dopo i silenzi”, 2° Giulia Mazzoccanti (Spoleto) con “Ruggine”, 3° Michele Maria Venditti (Spoleto) con “Rabbia e ali tarpate”. Menzione di merito per Gaia Argilli (Spoleto) e Lucia Rostagno (Cuneo).

Adulti: 1° Antonio Cirillo (Barga in provincia di Lucca) autore di “Con-vivere”, 2° Ivan Petrini (Foligno) con “Edipo”, 3° ex aequo Alessandro Caparesi (Roma) con “Aiutatemi a capire” e Roberto Ragazzi (Trecenta, Rovigo) con “Le anime della mia terra”.

Silloge: Stefania Fiori (Cagliari) che ha composto “Marmellata, pupazzi di sabbia e castelli di neve”, 2° Rodolfo Vettorello (Milano) con “Non chiedermi perché”, 3° Ugo Fiore (Leini, Torino) con “Ostinazione”.

“Talegalli” e “Don G. Rota” – la sera precedente sul palco del PalaEggi erano saliti i premiati di due concorsi cari alla città come il “Don Guerrino Rota” (giunto alla XX edizione) e il rinomato “Alberto Talegalli” (XXII edizione). Il premio “Rota” quest’anno è stato attribuito all’imprenditore Sandro Tulli. I Talegalli sono invece stati consegnati allo stilista Doriano Pergolari, alla scuola di teatro Teodelapio, al decano della stampa spoletina Alessandro Morichelli e a Tommaso Barbanera.

Lo show dei bambini – Punto Eggi ha chiuso con uno straordinario successo di pubblico che non ha voluto mancare la messa in scena dello spettacolo che ha visto protagonisti i giovani alunni della scuola di Beroide diretti dalle insegnanti del plesso scolastico e dalle docenti Alessandra Cappelletti e Francesca Cenciarelli. A complimentarsi con loro, la dirigente scolastica Norma Proietti che ringraziato tutti i piccoli studenti per l’impegno profuso.

© Riproduzione riservata


Condividi su:


Aggiungi un commento