Boccone killer in giardino privato | Muore un cane, l’altro salvato in extremis

Boccone killer in giardino privato | Muore un cane, l’altro salvato in extremis

Il grave episodio è avvenuto in un’abitazione di Selci, ignoti hanno lasciato pasta avvelenata all’interno dell’area privata

share

Ennesimo caso di avvelenamento ai danni di cani in Altotevere. Stavolta l’episodio, avvenuto a Selci (San Giustino), è ancora più grave se si considera che il boccone killer, domenica mattina (21 gennaio) è stato lasciato nel giardino di un’abitazione privata.

A rimanere ucciso per una modesta quantità di pasta avvelenata è stato solo uno dei due cani della casa (il più piccolo, di 4 anni) mentre l’altro, grazie all’intervento tempestivo di padrone e veterinario, è riuscito a sopravvivere.

Un’azione mirata o una semplice ragazzata? Fatto sta che, in questo caso, il boccone avrebbe potuto essere ingerito anche da un bambino di casa. Intanto la pasta avvelenata verrà esaminata dalle forze dell’ordine per tentare di risalire all’autore del gesto.

(Immagine generica)

share

Commenti

Stampa