Bilancio di fine anno per la giunta gualdese, 2020 all'insegna delle 4 "I" - Tuttoggi

Bilancio di fine anno per la giunta gualdese, 2020 all’insegna delle 4 “I”

Redazione

Bilancio di fine anno per la giunta gualdese, 2020 all’insegna delle 4 “I”

L'amministrazione comunale di Gualdo Tadino ripartirà da "Investimenti, Istruzione, Innovazione e Inclusione", ecco tutti gli obiettivi
Mar, 31/12/2019 - 12:05

Condividi su:


Bilancio di fine anno per la giunta gualdese, 2020 all’insegna delle 4 “I”

Con la fine dell’anno alle porte l’Amministrazione Comunale di Gualdo Tadino ha voluto incontrare la stampa in Municipio, per presentare le attività svolte nel 2019 e annunciare i principali obiettivi del 2020. Alla presenza del sindaco Massimiliano Presciutti e della Giunta al completo, il vicesindaco Fabio Pasquarelli e gli assessori Barbara Bucari, Marco Parlanti, Stefano Franceschini e Paola Gramaccia è stato fatto il punto della situazione su quanto fatto in questi primi 6 mesi del nuovo governo gualdese, insediatosi lo scorso giugno.

Il 2020 – ha esordito Presciutti – sarà l’anno delle quattro I, ossia Investimenti, Istruzione, Innovazione e Inclusione“.

Investimenti – “In questa città – ha sottolineato il sindaco – si può investire e chi è interessato può farlo, perché soffriamo di un’emergenza chiamata lavoro. Tutte le possibili attività private e gli investimenti pubblici devono essere posti in essere nel più breve lasso temporale per offrire nuove possibilità a questa città“. Il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici Fabio Pasquarelli ha ricordato, nel pubblico, i lavori in corso ai campetti di San Rocco, alla Scuola di Cartiere, il collegamento dell’Ascensore, Piazza Mazzini (che abbisogna dell’ultimo stralcio), il cantiere che prenderà il via alla Scuola Elementare Tittarelli nel prossimo anno scolastico e il completamento del parcheggio degli Zoccolanti. Nel privato, invece, sono state citate le varianti ad hoc sia per installare il nuovo macchinario Tagina, sia per l’ampliamento del birrificio Flea.

L’assessore all’Ambiente e Urbanistica Paola Gramaccia ha invece annunciato che, passate le feste, partirà la modifica al Piano Regolatore, ormai vecchio di 10 anni. A breve il Consiglio comunale andrà ad approvare anche il regolamento cimiteriale per la gestione dei loculi (permetterà di liberare 200 posti circa) e la sistemazione della chiesa. Sempre nell’area cimiteriale poi a primavera inizieranno i lavori per la realizzazione del marciapiede che collegherà via Flaminia al Cimitero stesso e che saranno a cura di Cava Mancini. Gramaccia ha poi aggiunto “Partiremo immediatamente per aprire un ragionamento di partecipazione pubblico-privato per l’efficientamento energetico dell’intero territorio di Gualdo Tadino”.

Ovviamente sono state citate anche le due annose questioni aperte che riguardano l’ex Ospedale Calai e Rocchetta. Per l’ex Calai ci sono già stanziati 2,5 milioni e si attende l’imminente incontro con il nuovo Commissario Pasqui e il nuovo assessore regionale alla Sanità Coletto per dar seguito agli impegni presi. Riguardo all’investimento Rocchetta, il prossimo 25 febbraio ci sarà il dibattimento al Tar: “Anche qui da parte nostra c’è il massimo della chiarezza. Vogliamo un rapporto con la Comunanza trasparente ed aperto. Se loro sono disposti ad averlo ben venga, altrimenti agiremo nostro malgrado nelle sedi opportune perché non siamo disponibili ad avere rapporti a fasi alterne“.

Istruzione – L’assessore al Welfare, Scuola, Cultura e Turismo Barbara Bucari: “Parlando di Scuola il lavoro è iniziato dopo la nomina dei 2 nuovi dirigenti scolastici a settembre, con i quali è partita una bella collaborazione su tanti progetti extra scolastici, sulla messa in sicurezza dei plessi scolastici e sulla riqualificazione della nostra offerta formativa. Su questo siamo molto determinati perché Gualdo Tadino non può continuare ad essere lasciata indietro rispetto ad altre realtà territoriali.


Innovazione – Per questo ambito si è parlato di continuare a sviluppare progetti importanti per i cittadini, tra cui quello che avrà l’obiettivo di avvicinare i cittadini alla pubblica amministrazione, trovando un servizio efficace ed efficiente che gli faccia perdere meno tempo possibile. Innovazione riguarderà anche l’efficientamento della pubblica illuminazione e di tutti gli edifici pubblici. Infine, nel 2020, c’è la certezza che i servizi riguardanti i rifiuti saranno affidati ad Esa ed anche qui saranno inseriti elementi innovativi. “Grazie ad una serie di operazioni portate avanti dall’ufficio ambiente del Comune saremo in grado di garantire maggiori servizi non gravando sulle tasche dei cittadini – ha aggiunto Gramaccia Questo prevederà la pulizia del parcheggio di Piazza Mazzini e la pulizia del nuovo parcheggio di Santa Margherita (dove i lavori si stanno ultimando, previsione per febbraio 2020 e dove sarà aperto presto il primo parco per soggetti disabili e saranno attivi 2 ascensori che collegheranno al centro). Esa prenderà in carico la manutenzione di questi due parcheggi“.

Inclusione – Già dai primi giorni del nuovo anno l’amministrazione sarà in grado di presentare un progetto messo in piedi da alcune associazioni del territorio e poi sarà mostrato anche un report del 2019, anno dove sono stati messi in piedi progetti di inclusione sociale per soggetti svantaggiati di vario tipo che hanno consentito di dare risposte concrete a ben 180 persone (alcuni di loro sono riusciti a rientrare nel mondo del lavoro). Per i Servizi Sociali, ha aggiunto Bucari, “stiamo lavorando per un progetto che presenteremo nel Psr per la riqualificazione di un’area, per offrire un servizio per le fasce più debole della popolazione come disabili e anziani. A breve uscirà anche il bando per l’assegnazione delle case popolari“.

Dal punto di vista del bilancio – ha invece dichiarato l’assessore Marco Parlanti quello del 2019 ha rispettato gli equilibri che ci eravamo imposti, ciò testimonia che le previsioni fatte erano veritiere. Stiamo lavorando per la predisposizione del nuovo bilancio 2020-2022 che è stato prorogato al 31 marzo. Anche questo sarà improntato cercando di contenere le spese, razionalizzando il più possibile e semplificando la macchina comunale per cercare di liberare delle risorse da destinare al miglioramento dei servizi, cercando di lasciare invariate le tassazioni”.

L’assessore allo Sviluppo Economico, Commercio, Sport, Trasporti e Agenda Digitale Stefano Franceschini, sottolinendo come “il 2019 sia stato un anno difficile dal punto di vista economico e commerciale, con le questioni della crisi Tagina e le difficoltà dei commercianti del centro storico“, ha dichiarato di volersi muovere in diversi settori cercando di “valorizzare le eccellenze del territorio“. Tra queste la Ceramica, per il quale con AICC (Associazione Italiana Città della Ceramica) è stato avviato un percorso di promozione che sarà presente in città italiane ed estere. Altro prodotto da valorizzare è l’olio, per il quale sono stati fatti incontri con Slow Food a Bra per cercare di ottenere certificazioni del prodotto gualdese. Esistono poi altri prodotti (farine e legumi, vino) da valorizzare per cercare di portarli a sistema all’interno di alcuni percorsi che sono definiti. Infine il Progetto Nocciole delle Fascia promosso da Loacker, che rappresenta una grande opportunità per molti agricoltori.


Condividi su:


Aggiungi un commento