Quale banca per l’area del cratere sismico? Domani incontro pubblico

Quale modello di banca per l’area del cratere sismico? Domani incontro pubblico

Redazione

Quale modello di banca per l’area del cratere sismico? Domani incontro pubblico

Sarà un'occasione per ragionare sul trend di desertificazione bancaria e della spoliazione dei centri decisionali, particolarmente evidente in Valnerina
Lun, 27/07/2020 - 11:04

Condividi su:


Quale modello di banca per l’area del cratere sismico? Domani incontro pubblico

“Quale modello di banca per l’area del cratere sismico?”. Verterà su questo tema l’incontro pubblico organizzato da Uil di Terni, Foligno e Spoleto e da Uilca Umbria. L’appuntamento è per martedì 28 luglio, a partire dalle ore 17, e si terrà nel palazzo comunale di Arrone.

Durante l’incontro verrà presentato uno studio sulla presenza e sul ruolo delle banche nel comprensorio dei Comuni della Valnerina e nell’area del cratere sismico.

Le banche nell’area del cratere del sisma

Partendo dai numeri sui dipendenti e degli sportelli delle banche presenti nei diversi comuni del territorio, anche in relazione al profilo socio-demografico di tutta l’area, posta a cavallo delle province di Perugia e Terni, – spiega il sindacato – intendiamo favorire lo sviluppo di un dialogo aperto con le forze politico/istituzionali ma anche con gli operatori economici, sul possibile ruolo del sistema bancario in una prospettiva di rilancio economico in uno dei distretti più colpiti dalle crisi finanziarie ed economiche degli ultimi anni, ma anche dai problemi della ricostruzione post-terremoto e da ultimo anche dalla pandemia del Covid-19.

Come UIL e UILCA Umbria, siamo fortemente convinti della centralità del sistema creditizio per raggiungere gli obiettivi del rilancio, in particolare della filiera del turismo, soprattutto alla luce del dibattito sugli aiuti europei del Recovery Fund, ma siamo altrettanto convinti della necessità di mettere in campo nuove idee, per venire incontro alle specificità che caratterizzano i singoli territori, che possono emergere solo mettendo intorno ad un tavolo gli attori ed i protagonisti che operano all’interno dei vari contesti. L’incontro sarà un’occasione preziosa per ragionare sul trend di desertificazione bancaria in atto e della spoliazione dei centri decisionali bancari, particolarmente evidente in Valnerina come in tutta la regione Umbria, ma anche dei rischi insiti nei nuovi piani industriali delle banche”.

Gli interventi previsti

L’appuntamento è dunque presso il Comune di Arrone – martedi 28 luglio alle ore 17 – con gli interventi programmati del Sindaco di Arrone Fabio Di Gioia, del Segretario Generale UIL di Terni Gino Venturi, della Segreteria Regionale della UILCA Umbria (Luciano Marini Segretario Generale, Luca Cucina Segretario Generale Aggiunto e Valentina Gallarato Segretaria Regionale), di un rappresentante della UIL Ambito di Foligno/Spoleto e degli operatori economici del comprensorio.