"ASSOCIAZIONE CONTEMPORANEA" CONTINUA A STUPIRE CON LE SUE INIZIATIVE - Tuttoggi

“ASSOCIAZIONE CONTEMPORANEA” CONTINUA A STUPIRE CON LE SUE INIZIATIVE

Redazione

“ASSOCIAZIONE CONTEMPORANEA” CONTINUA A STUPIRE CON LE SUE INIZIATIVE

Sab, 05/03/2011 - 09:00

Condividi su:


Esattamente un anno fa l'Associazione Contemporanea si rimetteva in gioco e lanciava il guanto della sfida: una mostra di sculture denominata “FALLO d'artista – Fai qualcosa nella vita, ma FALLO veramente”, che partiva dalla considerazione che quando si fa qualcosa (qualsiasi essa sia) occorre farla veramente. L'idea di giocare sul doppio senso della parola/verbo “fallo” era sia un gioco che una provocazione. Grazie a quella mostra che ha suscitato un grandissimo interesse, l'Associazione Contemporanea è ripartita e da lì, proprio dal fare, sono nate altre iniziative che stanno movimentando la vita culturale ed artistica di Campello sul Clitunno e di Spoleto. Nel dicembre scorso a Campello è infatti stato creato dagli artisti Daniele Anzideo, Andrea Calisti, Silvia Maccioni, Gary Jo Gardenhire, Ezio Passeri, Stefano Panetti e Arturo Riccioli un nuovo spazio d'arte presso la Galleria Lithos; in breve la galleria è diventata un punto di riferimento, un luogo creativo, per gli artisti del territorio e non.

E sempre da “una costola” di Contemporanea (il fondatore Luca Federici ha partecipato alla mostra del “fallo” d'artista), è nato il Circolo dei fermenti di Spoleto, che organizza mostre, eventi culturali e musicali e attualmente sta ospitando una personale del noto artista spoletino Mauro Bordini.

E veniamo all'oggi. Domenica 6 marzo 2011, in concomitanza con il Mercatino dell'Antiquariato di Campello sul Clitunno, l'Associazione Contemporanea organizza un evento particolare: questa volta ad essere messe in esposizione non saranno soltanto opere d'arte, ma anche oggetti di cui non si ha più bisogno, in sostanza tutto ciò che è inutile per la vita quotidiana.

Sia le opere d'arte che porteranno gli artisti, sia gli oggetti che porteranno le persone “comuni”, potranno essere scambiati o venduti a discrezione dei proprietari. L'Associazione ha aperto il suo spazio a chi vuole partecipare portando oggetti che non ritiene più utili per sé ma magari possono essere utili ad altri.

L'iniziativa nasce da tre considerazioni che si possono così riassumere: la crisi economica (vendere, scambiare, barattare oggetti per ricavarne denaro o altri oggetti); far uscire la gente di casa per rivedere vecchi amici e conoscerne di nuovi; l'arte ci aiuta a vivere, ad avere speranza nel futuro.

Contemporanea mette a disposizione il suo spazio, cioè la sede e il giardino dell'Associazione a Campello, in Viale Fonti del Clitunno 22; mentre i partecipanti porteranno ceste o scatoloni con opere, cose, oggetti, libri, vestiti, ecc.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!