ASe Spoleto, ingegner Battaglini in pole quale amministratore - Tuttoggi

ASe Spoleto, ingegner Battaglini in pole quale amministratore

Carlo Ceraso

ASe Spoleto, ingegner Battaglini in pole quale amministratore

Rumors dal palazzo danno prossima la sua nomina. Ma Fd’I “resta lo strappo per assessorato”. Sostituirà ingegner Giovanni Cao
Lun, 25/05/2020 - 21:00

Condividi su:


ASe Spoleto, ingegner Battaglini in pole quale amministratore

Luigi Battaglini è in pole per il posto di Amministratore unico della ASe Sp.A., l’azienda di servizi a totale partecipazione comunale fin qui guidata dall’ingegnere Giovanni Cao.

Cao infatti, in sella dall’estate 2018, avrebbe espresso al primo cittadino la volontà di rassegnare le dimissioni per motivi strettamente personali pur dicendosi pronto a collaborare con il suo successore.

I nomi sul tavolo

Così il Sindaco Umberto De Augustinis, a quanto può anticipare Tuttoggi, ha iniziato a sondare il terreno e la scelta riguarderebbe proprio Battaglini.

Originario di Roma ma considerato ormai spoletino di adozione, Battaglini ha 41 anni e vanta una laurea in ingegneria e un dottorato in Inghilterra in ingegneria industriale.

Sposato con un figlio, è titolare dello studio Ad Materiam che propone servizi di progettazione di ingegneria per l’industria, il cittadino e la pubblica amministrazione.

Alle ultime amministrative del 2018 si è presentato nelle liste di Fratelli d’Italia ottenendo appena 26 voti. Ma è il suo curriculum, oltre indubbiamente all’appartenenza al partito di Giorgia Meloni, che avrebbe convinto De Augustinis.

Il quale sul tavolo, stando ai rumor, avrebbe avuto i nomi anche di Giampaolo Emili, autore della campagna di comunicazione alle ultime elezioni comunali, e quello di un ex sindacalista.

Le reazioni politiche

La Lega aveva pensato ad indicare un proprio esponente per la poltrona più alta della multiservizi cui appartengono 37 dipendenti, ma di fronte all’ipotesi Battaglini ha deciso di fare un passo indietro.

Probabile per consentire al sindaco di ‘ricucire’ con Fd’I, ora poi che, con il passaggio del senatore Lucidi dal M5S alla Lega, l’attenzione verso i grillini – che due anni fa avevano indicato proprio il nome di Cao – è pressoché esaurita.

Bisognerà vedere se la manovra piacerà al gruppo consiliare guidato da Stefano Polinori che, pur rimanendo in maggioranza, resta alquanto critico nei confronti della Giunta municipale.

Lo strappo del Sindaco con Fd’I

Lo strappo infatti consumato da De Augustinis con il defenestramento dell’assessore Alessandro Cretoni, nel giorno del suo passaggio da Forza Italia a Fd’I, pesa ancora come un macigno tanto che fonti vicine al gruppo fanno sapere che l’eventuale nomina di Battaglini “non colmerà il vuoto di vedersi riconoscere un assessorato per attuare fino in fondo il programma elettorale”.

© Riproduzione riservata


Condividi su: