Aprono sportelli d'ascolto gratuiti nelle sedi Cgil di Gubbio e Gualdo - Tuttoggi

Aprono sportelli d’ascolto gratuiti nelle sedi Cgil di Gubbio e Gualdo

Redazione

Aprono sportelli d’ascolto gratuiti nelle sedi Cgil di Gubbio e Gualdo

Mar, 08/11/2022 - 09:52

Condividi su:


La Cgil si mette all’ascolto dei lavoratori con due professioniste del counseling relazionale

La crisi economica e le attuali difficoltà per il mondo del lavoro possono produrre non solo gravi effetti sociali sulle comunità, ma anche fenomeni di isolamento, smarrimento, perdita di fiducia e autostima.

Offrire un punto di appiglio, un’opportunità di ascolto e accompagnamento è il senso del progetto sperimentale che è stato lanciato dalla Cgil di Perugia per il territorio dell’Alto Chiascio, in particolare nei Comuni di Gubbio e Gualdo Tadino. Uno sportello d’ascolto, gratuito, rivolto agli iscritti al sindacato, che punta ad offrire un supporto “sindacale”, ma rivolto alla persona e alle sue difficoltà.

“Non si tratta di un servizio di carattere psicologico o sanitario, ovviamente – hanno spiegato in una conferenza stampa Fabrizio Fratini, responsabile Cgil Alta Umbria e Sandro Piergentili, segretario dello Spi Cgil Alto Chiascio – ma piuttosto di uno spazio relazionale, al quale lavoratrici e lavoratori possono rivolgersi, in maniera del tutto anonima, per ricevere ascolto e avere un aiuto a superare le proprie difficoltà”.

Lo sportello che partirà proprio questa settimana presso le due Camere del Lavoro – a Gubbio il giovedì dalle 16.30 alle 18.30 e a Gualdo Tadino il venerdì dalle 9.30 alle 11.30 – sarà tenuto da due professioniste del counseling relazionale, Silvia Martiri e Anna Brunetti, che hanno seguito un percorso formativo specifico con l’università Lumsa.

I momenti di difficoltà personale, disagi e insoddisfazioni influiscono spesso sulle prestazioni lavorative e rallentano il processo di crescita formativa e produttiva della persona – hanno spiegato le due counselor – Quello che il nostro sportello cercherà di offrire alle persone è un’efficace relazione d’aiuto che mira alla promozione del benessere della persona, valorizzando le capacità individuali e indirizzando le energie e le motivazioni dei singoli verso sviluppi coerenti con le esigenze lavorative e relazioniali”.

“Avviamo con entusiasmo questa sperimentazione di un nuovo approccio del nostro sindacato rispetto a difficoltà ed esigenze dei lavoratori – ha commentato Simone Pampanelli, segretario generale della Cgil di Perugia – consapevoli del fatto che la crisi economica, le tante vertenze aziendali che ci troviamo ad affrontare quotidianamente spesso producono effetti dirompenti rispetto alla tranquillità e alla capacità delle persone coinvolte di porsi con fiducia verso il futuro. Siamo certi che questa forma di aiuto possa essere apprezzata dalle persone che rappresentiamo e siamo pronti a replicarla anche in altri territori per aprire sempre più la Cgil a tutte le richieste d’aiuto che arrivano dal mondo del lavoro”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!