APERTO A FINE NOVEMBRE IL PERCORSO MECCANIZZATO SOTTO VIALE MATTEOTTI - Tuttoggi

APERTO A FINE NOVEMBRE IL PERCORSO MECCANIZZATO SOTTO VIALE MATTEOTTI

Redazione

APERTO A FINE NOVEMBRE IL PERCORSO MECCANIZZATO SOTTO VIALE MATTEOTTI

Mer, 03/10/2007 - 18:45

Condividi su:


Sarà finalmente aperto alla fine di novembre il percorso meccanizzato che consentirà di collegare il parcheggio della Spoletosfera con piazza della Libertà.
Annunciato prima per la primavera, poi per settembre, infine, alla presenza del responsabile del cantiere, per fine ottobre, i tapis roulant dovrebbero essere aperti da qui a due mesi.
Con l'apertura del percorso verranno così completati gli interventi che riguardano il secondo stralcio del sistema della mobilità alternativa a Spoleto.
In questi giorni sono state ultimate tutte le verifiche tecniche tra Comune, Soprintendenza e ditta esecutrice dei lavori, resesi necessarie a causa del ritrovamenti di significative resti archeologici che saranno lasciati “a vista”, come elementi di valorizzazione del complesso.
Già ultimato il montaggio del percorso meccanizzato, il tapis roulant è attualmente in fase di collaudo. Rimangono quindi da completare soltanto le opere di arredo e di rifinitura.
I lavori fanno parte del grande progetto della mobilità alternativa ideato per fare della parte storica di Spoleto un centro completamente a misura d'uomo, libero dalle auto e destinato a progetti culturali e turistici.
Un'operazione da 59 milioni di Euro, garantita per due terzi dal finanziamenti del Ministero dell'Ambiente e del Ministero dei Trasporti (26, 6 milioni di euro) e per la parte restante dal Comune, dalla Spoletina con un contributo della Regione.
Il progetto prevede, una volta ultimati i lavori, l'utilizzo di tre grandi parcheggi, due dei quali interrati, ai limiti della città, per quasi 1.000 posti auto, 33 posti per camper, 13 posti per autobus insieme ad un reticolo di percorsi meccanizzati che corrono fino a quindici metri sotto terra e risalgono in superficie per mezzo di ascensori, mimetizzati all'interno di palazzi storici e terrapieni e che risalgono l'acropoli su tre direttrici, lasciando i pedoni nei pressi dei principali siti di interesse della città o vicino ai punti di erogazione dei servizi.


Condividi su:


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!