AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA: L'INCONTRO DI APPROFONDIMENTO CON LA CISL - Tuttoggi.info

AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA: L'INCONTRO DI APPROFONDIMENTO CON LA CISL

Redazione

AMMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA: L'INCONTRO DI APPROFONDIMENTO CON LA CISL

Ven, 19/02/2010 - 09:24

Condividi su:


Ammortizzatori sociali in deroga: l'incontro informativo e di approfondimento della Cisl regionale si è tenuto nel pomeriggio di ieri a Perugia. Il nuovo sistema di ammortizzatori sociali in deroga, che si sta avviando in Umbria dal 2010 e che sta interessando quasi 10 mila persone sospese dal lavoro, prevede -grazie a un progetto condiviso con la Regione- un intervento non solo semplicemente assistenziale (come quello del 2009), ma combinato con l'attuazione di politiche attive del lavoro e, quindi, di momenti formativi di qualificazione, riqualificazione e di incremento competenze dei lavoratori. La Cisl dell'Umbria con il proprio istituto di formazione, lo Ial Cisl Umbria, si sta impegnando per essere protagonista nella risposta alle esigenze formative dei lavoratori che hanno perso o perderanno il proprio lavoro, soprattutto per supportare concretamente gli over 50: coloro che con maggiore difficoltà riescono, una volta espulsi dal mondo del lavoro, a rientrare.

Relatore dell'iniziativa cislina, il segretario regionale Cisl Umbria Claudio Ricciarelli che ha condiviso con i rappresentanti sindacali dei diversi settori interessati l'esigenza, accanto alla realizzazione di tutte le azioni utili per la ripresa economica e per il rilancio dei settori produttivi -in special modo quello manifatturiero e di qualità-, l'esigenza di attivare un sistema di ammortizzatori sociali per scongiurare il rischio del licenziamento, per evitare di recidere il legame lavoratore-impresa. Da qui, la positività dell'accordo regionale per prorogare nel 2010 la cassa integrazione e la mobilità in deroga.

I soggetti che hanno diritto di accedere alla Cig in deroga sono tutte le piccole imprese esclude dalla legge ordinaria e i propri dipendenti che hanno un rapporto di lavoro subordinato, a tempo indeterminato e determinato, i lavoratori somministrati, gli apprendisti, i soci lavoratori di cooperative e i dipendenti di enti di formazione ed agenzie formative. “Questi lavoratori devono possedere -ha spiegato Ricciarelli nel corso dell'incontro- un'anzianità lavorativa presso l'impresa di almeno 90 giorni alla data della richiesta di trattamento”. Riguardo alla parte datoriale, le imprese con sede o unità produttive situate nel territorio della Regione, operanti in tutti i settori produttivi, che procedono alla riduzione, sospensione temporanea, dell'attività lavorativa e che non possono accedere agli strumenti previsti dalla legislazione ordinaria per le sospensioni o che li hanno esauriti possono richiedere la cassa integrazione in deroga.

L'incontro ha permesso di focalizzare, oltre che gli aspetti della durata del trattamento e dei diritti delle persone coinvolte, i doveri del lavoratore e della lavoratrice che potranno accedere alla cassa integrazione guadagni in deroga. Il lavoratore, infatti, dovrà sottoscrivere presso l'impresa di appartenenza la dichiarazione di immediata disponibilità (Did) ad un intervento di politica attiva, di formazione professionale o ad un lavoro congruo, quest'ultimo solo nel caso in cui non sia previsto il suo rientro nell'impresa di provenienza, pena di perdita del diritto a qualsiasi trattamento di sostegno al reddito. Inoltre, il lavoratore dovrà presentarsi presso il Centro per l'impiego di competenza o presso l'Agenzia formativa indicata dall'impresa, nel giorno da quest'ultima concordato, per usufruire degli interventi di politica attiva. Al fine di rafforzare il sistema degli ammortizzatori sociali si è sollecitata la duplice opportunità di promuovere, da una parte, l'utilizzo dei contratti di solidarietà anche nei confronti dei lavoratori delle piccole imprese con uno specifico sostegno della Regione Umbria e dall'altra un intervento attivo degli Enti bilaterali per rafforzare e implementare l'intervento pubblico esistente.


Condividi su:


ACCEDI ALLA COMMUNITY
Leggi le Notizie senza pubblicità
ABBONATI
Scopri le Opportunità riservate alla Community
necrologi_perugia

    L'associazione culturale TuttOggi è stata premiata con un importo di 25.000 euro dal Fondo a Supporto del Giornalismo Europeo - COVID-19, durante la crisi pandemica, a sostegno della realizzazione del progetto TO_3COMM

    "Innovare
    è inventare il domani
    con quello che abbiamo oggi"

    Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!


      trueCliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

      "Innovare
      è inventare il domani
      con quello che abbiamo oggi"

      Grazie per il tuo interesse.
      A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!