Alla Rocca di Sant’Apollinare di Marsciano torna “Castle Jazz” - Tuttoggi

Alla Rocca di Sant’Apollinare di Marsciano torna “Castle Jazz”

Redazione

Alla Rocca di Sant’Apollinare di Marsciano torna “Castle Jazz”

Mer, 10/08/2022 - 07:34

Condividi su:


Spettacoli, tutti a ingresso libero, in programma dal 12 al 15 agosto. Patrocinio di Comune e Fondazione per l’istruzione agraria di Perugia

Torna a Sant’Apollinare, nella cornice della Rocca, ex monastero benedettino, l’appuntamento con Castle Jazz. 4 giorni di musica, con ingresso libero, dal 12 al 15 agosto 2022. L’evento, giunto alla quinta edizione, è promosso dall’Associazione “Amici di S. Apollinare” con il patrocinio del Comune di Marsciano e la collaborazione della Fondazione per l’istruzione agraria di Perugia, unitamente al sostegno di sponsor privati.

L’edizione 2022 conferma la formula dei due spettacoli giornalieri, alle 19.45 e alle 21.30 con un programma che dà spazio a formazioni di giovani musicisti.

Si comincia venerdì 12 con la “J.G. Band” di Spina diretta dal Maestro Andrea Cavallucci e a seguire, la swing Band “Paul e gli impossibili”.

Sabato 13 la prima esibizione, alle 19.45, è del “BS Duo” con Alessandro Bellachioma al Pianoforte e Tommaso Sagrazzini alla batteria , mentre alle 21.30 è la volta del “Catria Quartet Roy Hargrove Remember” con Riccardo Catria alla tromba, Lorenzo Francioli al pianoforte, Alessandro Bossi al basso e Nicola Pitassio alla batteria.

Il “CJ Quartet” apre gli spettacoli di domenica 14 agosto, con Federico Malfagia al sax, Manrico Marcagnani al pianoforte, Giacomo Laureti al basso e Cesare Guerrini alla batteria. Per il secondo spettacolo della serata arriva sul palco “The House Band”, formazione che vede Roberto Giuli voce e chitarra, Fausto Goracci alla chitarra, Daniele Peoli al basso, Massimo Discepoli alla batteria.

La serata conclusiva di Ferragosto si apre con i “Mirabassi Brothers”, dove troviamo Pietro Mirabassi al sax ed Enrico Mirabassi al pianoforte. A chiudere l’edizione del 2022 sarà il duo composto da Lorenzo Bisogno e Federico Gili , rispettivamente al sax e alla fisarmonica.

Come anche nelle precedenti edizioni, alle note jazz si accompagnerà la buona gastronomia. Tutte le sere si potranno effettuare degustazioni di prodotti tipici locali con vini e birre artigianali.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!