AL COMUNALE DI TODI IN SCENA " BAMBINACCI" - Tuttoggi

AL COMUNALE DI TODI IN SCENA ” BAMBINACCI”

Redazione

AL COMUNALE DI TODI IN SCENA ” BAMBINACCI”

Gio, 17/01/2008 - 19:50

Condividi su:


Sabato 19 gennaio la Stagione di prosa del Teatro Comunale di Todi ospita l'emozionante spettacolo diretto, scritto e interpretato con mano sapiente da Duccio Camerini, Bambinacci, un viaggio nell'emozione e nella memoria con un'intensa Amanda Sandrelli, Daniele Russo, Angela Sajeva e Beatrice Orlandini. Lo spettacolo si ispira a un fatto realmente accaduto al confine tra Lazio e Abruzzo negli anni quaranta, ed è la cronaca di una sollevazione contro il mondo dei “grandi”. E' la storia di un'evasione, narrata a posteriori da quei “bambinacci”, a loro volta diventati donne e uomini, che si sforzano oggi di non battere gli stessi sentieri di chi li ha preceduti. In un novecento indefinito, un collegio-orfanotrofio-riformatorio per bambini che non hanno famiglia, bambini difficili, estremi, bambini sbagliati. Un posto dove gli adulti tentano di liberarsi di quei piccoli che non riescono a stare “nel seminato” stabilito e previsto per loro. Una storia che è anche un ballata sull'eterno confronto adulti-bambini, sulla linea d'ombra che li divide. Insieme all'innocenza, quella cosa che una volta persa, è persa per sempre. Ma non tutti i “bambinacci” sono in questa situazione, e per questo giocano ancora, credendoci testardi, al gioco delle loro vite. Fuori dal collegio, nel mondo di fuori, c'è una guerra. Una delle occupazioni ricorrenti degli adulti. Una delle tante di un passato non lontano. Il mondo degli adulti straripa così nel collegio: l'edificio dovrà essere abbandonato. Ma dove andranno a finire i bambinacci? I più fortunati (i più presentabili) finiranno servi nelle case dei ricchi, ma gli altri tutti in fabbrica, in miniera, nella guerra. In lista d'attesa per una morte non lontana. Allora i bambini si uniscono e decidono di ribellarsi. Non vogliono obbedire ai piani che ” i grandi” hanno su di loro. E anche se la “Storia” è fatta dagli adulti, i bambini si mettono in marcia con i loro piedi. Per informazioni e prenotazioni ci si può rivolgere telefonicamente, fino al giorno precedente lo spettacolo, presso il Botteghino Telefonico Regionale del Teatro Stabile dell'Umbria, tutti i giorni feriali, dal lunedì al sabato, dalle 16 alle 19, al n°075/57542222. E' possibile acquistare i biglietti on-line sul sito del Teatro Stabile dell'Umbria http://www.teatrostabile.umbria.it/.


Condividi su:


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!