Al Caio Melisso lo spettacolo gratuito “Mio Sacro poco” - Tuttoggi

Al Caio Melisso lo spettacolo gratuito “Mio Sacro poco”

Redazione

Al Caio Melisso lo spettacolo gratuito “Mio Sacro poco”

Sab, 10/09/2022 - 08:40

Condividi su:


Appuntamento il 18 settembre a Spoleto con lo spettacolo del gruppo teatrale Aletheia in omaggio a Pier Paolo Pasolini, in occasione del centenario della sua nascita

“Mio SACRO poco” è il titolo del prossimo spettacolo del gruppo teatrale Aletheia – teatro di voci e corpi di donne, un omaggio-dono allo scrittore, poeta, regista, intellettuale e critico Pier Paolo Pasolini, in occasione del centenario della sua nascita.

Si terrà il 18 settembre alle ore 17.30 presso il Teatro Caio Melisso di Spoleto. Ingresso gratuito.

L’ideazione e la regia portano la firma dell’educatrice teatrale Fabiana Vivani. Le attrici sono Anna Rita Antonelli, Elisabetta Conocchia, Emanuela Duranti, Laura Frascarelli, Leonilde Gambetti e Jessica Vitali; professioniste appartenenti non solo all’ambito letterario-teatrale e del canto, ma anche a quello dell’educazione. Tre di loro, infatti, sono insegnanti della Scuola Primaria.

La rappresentazione è incentrata sulla variegata e complessa figura di Pasolini. Un autore anticonformista tra i più importanti del Novecento, proprio per l’essersi assunto il ruolo di coscienza critica nei riguardi dell’Italia, dell’uomo, della società alienata del suo tempo. Una società contaminata e deturpata dal conformismo borghese e neo capitalista.

La regista si espone ed afferma: “La sua battaglia contro l’omologazione, i processi subiti, l’amore per l’umile Italia contadina e popolare, hanno condotto Pasolini a un crudele e angoscioso isolamento, fino alla sua tragica e violentissima morte. Ciò che mi ha sempre catturata di quest’uomo non è soltanto il suo elevatissimo pensiero e modo di agire, poiché in pochi, a mio avviso, riescono a tradurre in vita il loro pensiero, ed è per questo che li definisco grandi filosofi-educatori. A colpirmi oltremodo è stato l’amore per la madre e le significative relazioni costruite con le donne con le quali collaborava. In particolare Laura Betti, complice ed amica che non lo hai mai abbandonato, mi commuove profondamente questo legame, un legame arricchito dal loro patto di sangue con la verità.

Per questo abbiamo voluto fortemente nello spettacolo la partecipazione di Marina Antonini, presidente dell’Associazione Donne contro la guerra e del Centro anti-violenza Crisalide di Spoleto. Il suo impegno civile costante e coraggioso sono un valore prezioso, aggiunto al nostro progetto”.

Lo spettacolo si colloca nell’ambito della rassegna culturale “Contaminazioni – echi urbani nella vita di Provincia” dell’Associazione Teude di Spoleto.

Si ringraziano il Comune di Spoleto, la Provincia di Perugia, la Fondazione Ca.Ri.Spo. per il contributo al progetto e tutte le associazioni ed enti che hanno sostenuto e supportato l’iniziativa, Confassociazioni Umbria, Ricarica Officina delle Idee e il Centro Antiviolenza Crisalide.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!