Accademia Scherma Spoleto, bambini in pedana per il Saggio finale

Accademia Scherma Spoleto, bambini in pedana per il Saggio finale

Si conclude il progetto “Scherma a Scuola” iniziato a febbraio con la collaborazione della Scuola XX Settembre

share

L’Accademia Scherma Spoleto, con il sostegno della dott.ssa Norma Proietti, dirigente della scuola primaria XX Settembre di Spoleto, ha dato avvio, dal 1 febbraio u.s., ad un progetto di conoscenza della “Scherma a Scuola” rivolto agli alunni delle seconde classi, che si concluderà il 5 maggio 2018, alle ore 16.00, con un saggio presso la sede dell’Accademia, in Via Serafina Borgiani, 12 – Loc. Madonna di Lugo, Spoleto.

Alla presenza di genitori, insegnanti e di tutti coloro che avranno il piacere di partecipare, i piccoli allievi, dopo un percorso ginnico, scenderanno in pedana per cimentarsi in assalti schermistici, a prova di quanto appreso durante il corso, che ha riscosso molto entusiasmo ed interesse da parte dei bambini.

Il corso è stato tenuto dal Presidente dell’Accademia Scherma Spoleto, M° Andrea Tortora, che si è potuto svolgere grazie anche alla collaborazione delle Insegnanti responsabili delle due classi. Dopo il 5 maggio, considerato il favorevole riscontro, l’Accademia Scherma Spoleto offrirà la possibilità ai piccoli allievi che hanno partecipato a “Scherma a Scuola” di poter proseguire, gratuitamente, il percorso schermistico intrapreso presso l’Accademia stessa, fino al termine dell’anno scolastico.

Il successo dell’iniziativa incoraggia l’Accademia a proseguire e diffondere il progetto nelle scuole anche nei prossimi anni. Lo scopo della “Scherma a Scuola” tende a far conoscere e scoprire la scherma ai bambini, disciplina che allena corpo e mente, tanto da essere considerata da alcuni psicologi uno sport in grado di migliorare le abilità di calcolo e di ragionamento matematico, oltre ad allenare fiducia in se stessi, concentrazione, autocontrollo e disciplina, e a sviluppare la capacità di lavoro individuale e di gruppo.

L’Accademia ringrazia la dott.ssa Norma Proietti e le Insegnanti per la sensibilità dimostrata e l’ottima accoglienza ricevuta.

share

Commenti

Stampa