Gualdo Tadino, Giardini Pubblici saranno intitolati a Rolando Pinacoli - Tuttoggi

Gualdo Tadino, Giardini Pubblici saranno intitolati a Rolando Pinacoli

Redazione

Gualdo Tadino, Giardini Pubblici saranno intitolati a Rolando Pinacoli

Lunedì 30 novembre la cerimonia in omaggio al compianto ex sindaco della città
Gio, 26/11/2015 - 12:53

Condividi su:


L’Amministrazione Comunale di Gualdo Tadino ha annunciato che lunedì 30 novembre, alle ore 17.30, avrà luogo l’intitolazione dei Giardini Pubblici al compianto ex sindaco Rolando Pinacoli. A seguire si svolgerà una Santa Messa presso la Chiesa di San Benedetto.

Rolando Pinacoli fu sindaco di Gualdo Tadino fino al giugno 2004, protagonista della vita cittadina da fine anni ’70 agli ultimi giorni di vita. Era nato a Gualdo Tadino il 29 agosto ’46 e qui è vissuto per tutta la vita. Laureato in scienze politiche all’Università di Perugia, sposato con Giulia Guerra e padre di Emiliano e Manuela. Nella vita è stato dirigente della Regione Umbria, dove si è occupato prevalentemente di emigrazione e si è distinto per la creazione dell’associazione degli emigrati umbri all’estero, dando un forte impulso al mantenimento dei rapporti dei cittadini umbri sparsi nel mondo con la loro terra di origine. Da sempre iscritto nel Pci, passò al Pds prima e ai Ds poi, con coerenza di militante e dirigente sempre pronto all’impegno. Come amministratore di Gualdo Tadino è stato promotore di due gemellaggi con Audun le Tiche (Francia) e West Pittston – Pennsylvania (USA), e soprattutto realizzatore del Museo dell’Emigrazione, che volle intitolare al primo presidente della Regione, Pietro Conti.

Sindaco del Comune di Gualdo Tadino dal ’90 al ’94, dal ’95 al ’99, rieletto nel 99 con il 72% dei voti il suo mandato si è concluso nel 2004. Pinacoli ha ricoperto anche la carica di vice sindaco, iniziando la sua attività amministrativa come assessore alle scuole. Ma soprattutto è stato il sindaco dell’emergenza sismica e della ricostruzione. Fu protagonista anche di un’altra grande iniziativa come quella dell’ospedale unico tra Gualdo e Gubbio, che lo vide in prima fila nella sua ideazione. Uno dei suoi ultimi momenti pubblici fu proprio il 7 ottobre del 2004 quando fu posta la prima pietra del nosocomio comprensoriale.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!