Violenta lite in famiglia, giovane tifernate rompe mandibola al cognato

Violenta lite in famiglia, giovane tifernate rompe mandibola al cognato

In ospedale anche la madre del ragazzo, l’uomo ferito dovrà sottoporsi ad intervento chirurgico | Ignote le cause che hanno portato al diverbio

Follia tra le mura domestiche. Una lite in famiglia, prima solo a livello verbale, si trasforma improvvisamente in una rissa, con ben due feriti. E’ successo a Città di Castello dove un giovane tifernate, accecato dalla rabbia per motivi ancora da chiarire, ha aggredito madre e cognato, mandandoli entrambi all’ospedale. Ad avere la peggio è stato il secondo, marito della sorella (anch’essa presente durante il violento diverbio), che ha riportato addirittura una seria frattura della mandibola. L’uomo, oltre ad averne per 20 giorni, dovrà anche sottoporsi ad un intervento chirurgico. I carabinieri indagano per fa luce sull’accaduto.