Ultraleggero scompare dai radar ricerche in atto, decollato da Castiglione del Lago

Ultraleggero scompare dai radar ricerche in atto, decollato da Castiglione del Lago

Dell’ultraleggero con due persone a bordo si sarebbe persa traccia nei cieli del Cilento

Ricerche in atto e accertamenti in corso anche al Trasimeno per capire se l’ultraleggero scomparso dai radar nel Cilento sia effettivamente decollato dall’aviosuperficie dell’aeroporto Eleuteri di Castiglione del Lago dove ieri si svolgeva la giornata conclusiva del Meeting di Primavera.

Dell’ultraleggero con due persone a bordo si sarebbe persa traccia quando è scomparso dai radar nel pomeriggio di ieri nei cieli dell’entroterra cilentano. Il velivolo, diretto in Calabria, a Nicotera, sarebbe appunto partito dal Trasimeno. Ma gli organizzatori del meeting al momento non hanno modo di confermare o smentire la notizia. “Per i voli sportivi da diporto non vengono depositati piani di volo. Non siamo in grado di dire chi si sia diretto dove una volta partito da qui e al momento non ci sono state date informazioni su nominativi di persone scomparse da poter incrociare con i nominativi dei nostri partecipanti”. 

A rilevare per l’ultima volta il velivolo – secondo quanto si apprende – sarebbe stato il Radar dell’Enav installato sul Monte Stella, nel Cilento. Di qui, il dubbio che l’aereo ultraleggero possa essere precipitato sulla montagna cilentana, e l’avvio delle ricerche. A battere palmo a palmo gli impervi sentieri del Monte Stella, sono impegnati in queste pre gli  uomini del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e speleologico e due elicotteri di carabinieri e aeronautica. I carabinieri umbri stanno inoltre svolgendo accertamenti sul versante delle informazioni locali.

Le zone di ricerca sono quelle dei Comuni di Perdifumo, mercato Cilento e Laureana.  “Le prime informazioni che abbiamo ricevuto sulla vicenda – ci spiegano gli organizzatori del meeting- sono quelle apprese attraverso la stampa delle zone di ricerca, siamo in attesa noi stessi di saperne di più e chiaramente siamo in apprensione per capire l’identità degli scomparsi”. 

(sm) – immagine di repertorio

Stampa