Torta di Pasqua, la ricetta umbra al formaggio

Torta di Pasqua, la ricetta umbra al formaggio

La ricetta di Marco Giudizio, pasticcere, per portare a tavola la tradizione pasquale della regione

Ricetta di Marco Giudizio – pasticcere

Sin da piccolo ho sempre nonna Gina e mamma preparare numerose torte al formaggio nel periodo pasquale, da donare ai propri cari accompagnandole con dei salumi umbri e magari con un bicchiere di vino per festeggiare la Pasqua insieme. Non credo ci sia bisogno di aggiungere altro, poiché questa torta è molto diffusa nelle regioni del Centro Italia. Esistono piccole varianti ma il prodotto è simile. In Umbria si usa (almeno in alcune zone) mettere anche del formaggio a cubetti oltre ai formaggi misti grattugiati all’interno della torta. Ecco la mia ricetta di famiglia che ancora oggi mamma prepara sapientemente come ogni anno.

Buona Pasqua a tutti i lettori!


Ingredienti per uno stampo da 1 kg: 

  • 500 g di farina 0,
  • 4 uova intere medie,
  • 10 g di lievito di birra fresco,
  • 1 cucchiaino di zucchero,
  • ½  cucchiaino raso di sale,
  • 1 cucchiaino raso di pepe nero,
  • 1 cucchiaio di strutto,
  • 3 cucchiai di olio umbro,
  • 80 g di acqua tiepida
  • 150 g di parmigiano reggiano grattugiato,
  • 100 g di pecorino romano grattugiato,
  • 50 g di emmenthal svizzero grattugiato + extra a cubetti (circa 80 g, se volete)

Procedimento:

In una ciotola da cucina mettere 120 g circa di farina (dei 500 g). Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida con lo zucchero. Create un lievitino compatto e liscio. Ponete in forno spento/luce accesa coperto di pellicola fino a raddoppiamento.

In una planetaria munita di gancio o in una ciotola da cucina molto capiente mettete il lievitino con le uova (una alla volta, incorporandole bene) e contemporaneamente un po’ di farina. Aggiungete i formaggi misti, il sale ed il pepe e dopo aver lavorato bene il tutto lo strutto e l’olio evo ed infine l’emmenthal a cubetti se volete. Ponete nuovamente in forno spento/luce accesa coperto di pellicola fino a raddoppiamento.

Quando l’impasto sarà lievitato mettetelo in una superficie leggermente infarinata e con la punta delle dita premete delicatamente per far uscire le bollicine dovute alla presenza di anidride carbonica. Velocemente ma con attenzione riformate una palla. Ponetela all’interno dello stampo (se usate uno stampo di alluminio ungetelo accuratamente con lo strutto) in forno spento/luce accesa coperto di pellicola fino a raddoppiamento.

Preriscaldate il forno in modalità statica a 200°C. Mettete un pentolino d’acqua in forno (in basso) per  evitare che l’impasto in cottura asciughi troppo.  Cuocete per circa 45 minuti. Sfornare e lasciar raffreddare bene prima di tagliarla.