Gubbio, dal 1 dicembre operativo Reddito di Inclusione | Come presentare domanda

Gubbio, dal 1 dicembre operativo Reddito di Inclusione | Come presentare domanda

Il vicesindaco Cecchetti “Non si tratta soltanto di un contributo economico, i servizi sociali proporranno un programma di inserimento sociale e lavorativo”

Diventa operativo da domani, venerdì 1 dicembre, il Reddito di Inclusione (Rei), provvedimento nazionale per combattere la povertà e l’esclusione sociale. “E’ un atto di fondamentale importanza – spiega il vicesindaco, con delega alle politiche sociali, Rita Cecchetti – ed è la prima volta che in Italia si mette a punto uno strumento di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale, a favore delle famiglie su tutto il territorio nazionale, come stabilito dal decreto legislativo 147 del 15 settembre scorso”.

A disposizione ci sono risorse per circa 1 miliardo e 800 milioni di euro che saranno destinati a circa 50.000 nuclei familiari, attraverso una carta di pagamento elettronico, tipo bancomat, con un valore che va da un minimo di 190 euro mensili ad un massimo di 450, erogato dall’Inps per massimo 18 mesi, sulla base del valore dell’Isee.

Non si tratta soltanto di un contributo economico – prosegue il vicesindaco – poiché i servizi sociali proporranno un programma di inserimento sociale e lavorativo, che punta alla riconquista dell’autonomia delle famiglie più vulnerabili attraverso la valorizzazione e lo sviluppo delle competenze. Tali risultati dipenderanno però non solo dai Comuni, ma anche dalla rete di soggetti del Terzo Settore e dell’associazionismo che potranno essere attivati sul territorio, per il positivo andamento del progetto di inclusione”.

Il beneficio diventerà operativo da gennaio 2018, le domande possono essere presentate al Comune di residenza a partire da domani, 1 dicembre. I beneficiari sono individuati sulla base dell’Isee e delle sue componenti reddituali e patrimoniali. La soglia Isee è fissata a 6.000 euro.

Per quanto riguarda i requisiti di accesso, il richiedente può essere: 1) cittadino dell’Unione o suo familiare che sia titolare del diritto di soggiorno, ovvero cittadino di paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o apolide in possesso di analogo permesso o titolare di protezione internazionale (asilo politico, protezione sussidiaria); 2) residente in Italia, in via continuativa, da almeno due anni al momento di presentazione della domanda.  Dal 1° gennaio al 30 giugno i beneficiari sono individuati tra i seguenti: • nuclei con almeno un figlio minorenne; • nuclei con presenza di una persona con disabilità e di almeno un suo genitore, ovvero di un suo Tutore; • nuclei con una donna in stato di gravidanza accertata; • nuclei con una persona di 55 anni o più in condizione di disoccupazione.

Con le risorse aggiuntive previste nella legge di bilancio 2018, dal 1 luglio il Rei diventa universale: vengono cioè meno i requisiti familiari e gli unici requisiti di accesso sono quelli economici. Per informazioni e per assistenza nella compilazione della domanda ci si può rivolgere a: Comune di Gubbio – Servizi Sociali, Via Cavour 12 (ex seminario) 3° piano: lunedì e venerdì dalle 9.30 alle 13; martedì e giovedì dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 17 oppure tel. 0759237542–521. Si può scaricare il modulo di domanda al seguente link: https://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?itemdir=51383 .

Stampa