Gesenu, Minimetrò e Umbra Acque: in Comune è tempo di nomine

Gesenu, Minimetrò e Umbra Acque: in Comune è tempo di nomine

Dimissioni, nuovi presidenti e mandati scaduti nelle partecipate della città | Le decisioni dei vertici della spa di Perugia al sindaco Romizi

Valzer di nomine e dimissioni alle società partecipate del Comune di Perugia. Tra consiglieri e presidenti, dopo i cambi di vertice e le dimissioni delle scorse ore, a palazzo dei Priori è iniziato il countdown per le poltrone ai vertici delle Spa di Perugia.

Gesenu

Sul capitolo Gesenu, Tuttoggi ha dedicato diversi paragrafi nelle scorse ore. Dopo le dimissioni del Presidente Luca Marconi arrivano sul tavolo del vicesindaco Barelli anche quelle del consigliere di nomina pubblica, Alessandro Formica (dopo l’addio dell’altro consigliere Alessandra Fagotti). Secondo i ben informati, alla base del rompete le righe del Cda di Gesenu ci sarebbero alcune frizioni proprio con il vice sindaco e con delega all’Ambiente Urbano Barelli. A rompere le righe nella società con sede a Ponte Rio a fine giugno, anche l’ad Stefano Farabbi. Il prossimo passo sarà quello della pubblicazione di un nuovo avviso pubblico per cercare qualcuno a cui affidare la presidenza della società che gestisce i rifiuti cittadini.


Gesenu Spa, Farabbi lascia | Frizioni tra Comune e socio privato


Minimetrò

Chi sarà il successore di Nello Spinelli alla guida della Spa della mobilità alternativa di Perugia? L’avviso pubblico per partecipare alla candidatura è scaduto la scorsa settimana e, secondo indiscrezioni, sarebbero 5 i nomi finiti sul tavolo del primo cittadino Romizi. Il più quotato? Fino a poche ore fa quello del docente all’Ateneo di Perugia Christian Cavazzoni e già ai vertici Umbria mobilità al tempo della crisi.

Umbra Acque

Dopo sei mesi dalla nomina del nuovo amministratore delegato Alessandro Carfì alla guida della Spa perugina, c’è una nova nomina. Arriva Tiziana Buonfiglio proveniente da Acea,  socio privato di Umbra Acque.