Vigili del fuoco Norcia, Alemanno “Distaccamento rimarrà aperto”

Vigili del fuoco Norcia, Alemanno “Distaccamento rimarrà aperto”

Sindaco di Norcia rassicura sulla presenza dei vigili del fuoco. Intanto arrivano un’interrogazione parlamentare di Prisco e Zaffini e la presa di posizione della Provincia

share

Il Sindaco di Norcia, Nicola Alemanno interviene riguardo al distaccamento dei Vigili del Fuoco di Norcia, considerato parte integrante del dispositivo di soccorso del Comando di Perugia, che opera in servizio continuativo per affrontare le esigenze legate al soccorso tecnico urgente.

Come assicurato anche a mezzo stampa dal comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, ing. Zappia, il distaccamento di Norcia rimarrà aperto dice il primo cittadino. E’ prerogativa del Ministero degli Interni infatti l’apertura o l’ eventuale chiusura di una sede operativa.


Vigili del fuoco permanenti lasciano Norcia, restano i volontari | Uil verso lo sciopero


“La sede nursina – ricorda il Comune di Norcia – è stata istituita con D.M. n. 1546 dell’11-4-2017 e successivamente definita Sede Distaccata Mista, in cui cioè opera personale permanente e volontario. Il tema di questi giorni è che alcuni Vigili andranno via poiché alcuni, tra quelli operanti a Norcia, hanno avanzato legittima richiesta di mobilità per riavvicinarsi alle loro case, per effetto della prossima mobilità nazionale prevista per il 18 novembre.

Il Comando Provinciale tuttavia sta già operando nel solco dei regolamenti interni al Corpo per trovare una soluzione alla sostituzione del personale. La fine dello stato di emergenza, oggi prevista fino al 31 dicembre 2020 ma destinata ad essere protratta, garantisce comunque la continua presenza del Comando Operativo Avanzato (COA) sul territorio”.

“Abbiamo a cuore le sorti del nostro distaccamento che da sempre riteniamo un fiore all’occhiello della nostra Comunità. In più occasioni – continua Alemanno – abbiamo avuto modo di sottolinearne l’importanza della presenza in un territorio delicato come il nostro e i molteplici incontri che in questi mesi abbiamo tenuto con tutte le parti interessate ne sono ampia testimonianza”.

La delibera di giunta del 12 dicembre 2018, ad esempio, va proprio in questa direzione, sottolineando l’importanza della presenza di un distaccamento permanente dei Vigili del Fuoco a Norcia, auspicandone la completa operatività.

Intanto, comunque, sulla situazione del distaccamento nursino annunciano la presentazione di un’interrogazione parlamentare Emanuele Prisco e Franco Zaffini (Fratelli d’Italia). Interrogazione che è stata presentata al ministro dell’Interno Luciana Lamorgese per chiedere chiarezza sul fatto che in Valnerina verrà garantito un distaccamento con personale permanente dei vigili del fuoco. Gli esponenti di FdI chiedono di conoscere le intenzioni del Viminale riguardo l’assegnazione delle “necessarie risorse umane” al Comando e in particolare per la zona colpita dal terremoto.

L’Interrogazione di Prisco e Zaffini arriva dopo la notizia della prossima assegnazione ad altra sede del personale operativo del distaccamento della città di San Benedetto, in conseguenza dei tagli di organico caduti sul Comando provinciale con la imminente mobilità del personale.

“Qualunque decisione va presa con immediatezza al fine di offrire la dovuta chiarezza al personale del Corpo e alla cittadinanza della Valnerina – annunciano Prisco e Zaffini –. Vogliamo sapere come il Ministero intenda continuare  a essere presente in Valnerina e se al Ministero sta maturando la decisione di garantire un distaccamento assegnando quindi il personale permanente necessario a colmare le carenze del Comando e garantire il funzionamento del distaccamento”. “Sin dalla sua prima attivazione – viene spiegato in un comunicato – il presidio aveva assegnate 16 unità operative rispetto alle 30 complessive necessarie per il suo regolare funzionamento. Il Comando Provinciale di Perugia è riuscito fino ad oggi a garantirne l’operatività ricorrendo allo straordinario del personale operativo. Il taglio del personale rischia di creare un serio danno alla zona della Valnerina nella delicata fase post sisma in cui si sta chiudendo la fase emergenziale”. 

Nel frattempo, la Provincia di Perugia esprime la massima preoccupazione per il declassamento del Distaccamento dei Vigili del Fuoco di Norcia. Sull’argomento interviene la Consigliera Erika Borghesi che nei giorni drammatici post-sisma 2016 ha avuto modo di apprezzare la fortissima sinergia creatasi tra la Provincia di Perugia e i Vigili del Fuoco per gli interventi urgenti sulla viabilità. “Rivolgo un appello alla Ministra Luciana Lamorgese – dichiara Borghesi – affinché venga trovata una soluzione tesa a garantire alla Valnerina la presenza a Norcia di un presidio permanente, indispensabile per la popolazione anche alla luce della proroga al 31 dicembre 2020, dello stato di emergenza contenuto nel decreto sisma approvato lo scorso ottobre. Le notizie di questi giorni infatti preoccupano perché prefigurano un depotenziamento del servizio, quando quel territorio, tutt’ora ferito dal terremoto, sente la necessità di avere vicini i Vigili del Fuoco di cui ben conoscono l’alto grado di professionalità e umanità”.

share

Commenti

Stampa