Variante Delta, più controlli sui turisti all'aeroporto: i Paesi più a rischio

Variante Delta, più controlli sui turisti all’aeroporto: i Paesi più a rischio

Massimo Sbardella

Variante Delta, più controlli sui turisti all’aeroporto: i Paesi più a rischio

Gio, 15/07/2021 - 12:41

Condividi su:


A Sant'Egidio sarà verificato il possesso del green pass per chi arriva dall'estero, dal Regno Unito quarantena per 5 giorni: pronti i Covid Hospital

Controllo la variante Delta del Covid l’Umbria attiva al San Francesco le misure di controllo adottate nei grandi aeroporti. Sarà infatti presente per tutti i voli in arrivo un tecnico dell’Usmaf, l’ufficio sanitario di frontiera.

Green pass: tutti i passeggeri saranno controllati

In particolare, si verificherà il possesso del green pass europeo da parte di tutti i passeggeri e saranno segnalate e multate le compagnie che li hanno fatti imbarcare ugualmente.

Quarantena dal Regno Unito e Paesi extra Ue

Tutti coloro che provengono da Paesi extra Ue devono effettuare la quarantena di 5 giorni. Indicando il luogo del soggiorno temporaneo. A questo scopo sono stati approntati i Covid Hotel di Deruta e di Città di Castello.

La riunione al Cor e i Paesi a maggior rischio

I possibili rischi legate all’arrivo di passeggeri all’aeroporto sono stati oggetto giovedì mattina di una apposita riunione del Cor.

In cui è stato fatto il punto sui Paesi a maggior rischio per la diffusione della variante Delta. Questa la situazione dei Paesi dai quali si può volare direttamente in Umbria:

  • Albania: aumento contenuto, non ci sono informazioni certe sulla diffusione della variante Delta;
  • Paesi Bassi: forte incremento di positivi Covid, ma con maggioranza di variante Alpha;
  • Malta: casi in aumento, il 36% con variante Delta;
  • Austria: casi in aumento, variante Delta al 59%
  • Belgio: lieve incremento, variante Delta al 38%
  • Regno Unito: variante Delta al 96%, costante aumento dei contagi ma con bassi livelli di ospedalizzazione.

Ovviamente i controlli saranno effettuati anche per i voli interni, dove attualmente in Italia è stata riscontrata una media di 7 positivi ogni 100 mila passeggeri.

Le regioni limitrofe

Ma la variante Delta (già presente in Umbria con circa il 30% dei casi positivi) non può arrivare solo dai cieli. Rispetto alle regioni limitrofe, viene monitorata in particolare la situazione nelle Marche e in Toscana.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!